Panfili: «Quello di Moriero è un calcio prepotente. Saremo un osso duro per chiunque»


Il direttore sportivo parla a pochi giorni dalla sfida con la Lucchese in Tim Cup: «Loro lavorano insieme già da qualche anno, ma il nostro obiettivo resta la vittoria»…

Il direttore sportivo Francesco Panfili parla della sua Samb a pochi giorni giorni dal match di Tim Cup con la Lucchese. Intervenendo sulle colonne del Corriere Adriatico il d.s. è tornato prima di tutto sull'amichevole di domenica scorsa con la Salernitana: «Il test ha messo in evidenza che la Samb ha dei giovani che hanno entusiasmo e fanno ben sperare. Bisogna ancora lavorare in tutti i reparti, perché il primo tempo disputato con la Salernitana ha confermato che dobbiamo fare dei progressi in fase di non possesso. Dobbiamo rimarcare, però, che la squadra si è molto rinnovata e ringiovanita rispetto all'anno scorso: deve soltanto essere rodata». Parole al miele verso mister Moriero: «Mi fa ben sperare per il futuro la sua idea prepotente di calcio, cura molto la ricerca del gioco e gli attacchi senza palla. Con il tempo questa squadra potrà essere difficile da affrontare per chiunque». Chiusura sul match di domenica con la Lucchese: «I nostri avversari hanno un gruppo che lavora insieme da qualche anno, ma il nostro obiettivo resta la vittoria: sono convinto che faremo bene e passeremo il turno».

Redazione

Condividi questo post: