Palladini prima del Teramo: «Ci vuole grande attenzione. Fioretti titolare? E’ una soluzione»


Il tecnico non si fida degli avversari che, seppur in crisi di risultati, hanno dimostrato di avere una squadra competitiva. Rebus offensivo: «Fioretti può essere una soluzione, ma non so chi giocherà»…

Il Teramo è la seconda peggior difesa del campionato, subito dopo il Forlì: è un momento in cui la fortuna raramente sorride agli uomini di Nofri, eccezion fatta per la sfida di Gubbio, ma Ottavio Palladini alla scaramanzia non crede e chiede ai suoi il solito impegno. Quello, per intendersi, visto contro Padova e FeralpiSalò:

«Abbiamo rivisto gli errori commessi a Reggio e le occasioni che non siamo riusciti a concretizzare, dobbiamo metterci la gara alle spalle e concentrarci sul Teramo. Ci sta che si incappi in una giornata storta, dopo undici gare in cui i rimpianti sono pochi. Non dobbiamo mai sbagliare l’atteggiamento con cui si scende sul terreno di gioco e dobbiamo essere bravi a non concedere niente perché davanti, il Teramo, ha giocatori importanti e qualitativamente non deve invidiare nulla alle squadre di vertice. Sappiamo che non sono sereni ed è un periodo in cui non gli gira proprio tutto al meglio, potrebbe essere un punto di forza per noi, ma parliamo di una squadra che due domeniche fa è andata a Gubbio e ha segnato cinque gol in venti minuti».

Dopo la gara con il Teramo arrivano sfide "più facili"?

«Il calendario lo vedo in salita, sono partite difficile contro squadre dall’organico forse meno attrezzato, ma non meno competitivo. Contro la Reggiana abbiamo sofferto la loro fisicità giocando poco con la palla a terra e costringendo i tre attaccanti che, a livello fisico non lo permettono, a giocare con la palla alta. Dobbiamo mettere in campo quello che abbiamo fatto contro la FeralpiSalò essendo brillanti in avanti e con equilibrio nella fase difensiva. Giocare in casa ci deve aiutare per forza e per noi deve essere uno stimolo in più, restando sempre pazienti».

Ultimi dubbi di formazione:

«A parte la difesa, dove comunque abbiamo recuperato Mori e sarà da vedere chi lo affiancherà, il dubbio è in attacco. Scenderemo in campo con un attaccante di ruolo che quindi ci permetta di tenere il pallone facendoci respirare. Fioretti titolare? Non lo so, si è allenato bene in settimana. Può essere una soluzione…».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: