Palla a terra una bella Samb


Nella rubrica “Dentro la partita” l’analisi tecnica dell’incontro terminato 2 – 2. Prima del vertiginoso calo nella ripresa, la squadra di Paolucci si è distinta grazie alle incursioni degli esterni…

DENTRO LA PARTITA

 

PALLA A TERRA UNA BELLA SAMB

 

Per poco più di quarantacinque minuti, ossia finché c'è stata benzina nel motore, la Samb ha carburato in maniera più che apprezzabile. La prestazione fornita nel primo tempo di Recanati è stata tra le migliori dell'intera stagione. Sul prato sintetico del “Tubaldi”, pur affidandosi troppo spesso ai soliti lanci lunghi, la squadra di Paolucci è riuscita a sfruttare al meglio la fantasia e la rapidità d'esecuzione di gente come D'Angelo e Napolano. I due esterni offensivi, ben riforniti da Carteri e compagni, hanno avuto modo di giocare un gran numero di palloni e di arrivare sul fondo grazie ai loro dribbling. I due gol di Padovani, non a caso, sono frutto di due invenzioni di quel Napolano che in gare secche come quelle dei play off potrebbe risultare determinate, a patto che la benzina (non solo sua) duri ben oltre il primo tempo.

 

Daniele Bollettini

Condividi questo post: