Padova a Mestre, Pordenone-Reggiana: ECCO LA 32^ GIORNATA


FERMANA – FERALPISALO’

Deve vincere assolutamente la Feralpi, se vuole continuare a sperare nel secondo posto: i leoni del Garda, dopo aver ottenuto un buon  punto sul campo della capolista, ospiteranno una Fermana reduce da due sconfitte consecutive che possono aver compromesso il sogno playoff dei canarini. I padroni di casa, scavalcati dal Sudtirol, sono a quattro punti dalla Samb e vorranno dare battaglia fino all’ultima giornata.

MESTRE – PADOVA
Altro impegno molto insidioso sulla tabella di marcia del Padova, che dopo il pareggio interno con la Feralpi farà visita al Mestre. I biancoscudati conservano il vantaggio rassicurante di otto punti sulla seconda, ma in caso di un altro passo falso, le inseguitrici potrebbero rifarsi sotto, e con la Reggiana che ha una partita in meno i giochi non sono ancora chiusi. I neroarancio, dal canto loro, nelle ultime cinque hanno vinto quattro volte contro squadre che li precedono in classifica, e sono in corsa per le zone nobili: pronto un altro colpaccio?

PORDENONE – REGGIANA
Continua in quel di Pordenone la rincorsa della Reggiana, riscavalcata dalla Samb ma sempre con una partita in meno. Ora che mancano poche curve al traguardo, ogni punto è fondamentale, e gli emiliani dovranno vincere in casa dei ramarri sperando in notizie positive da Bolzano. I neroverdi, invece, dopo il punto ottenuto a Trieste, vogliono consolidare il loro posto in zona playoff, e continuare questa mini-serie di risultati positivi.

RENATE – VICENZA
Due squadre che non sanno più vincere: il Renate ospiterà a Meda il Vicenza che, dopo un momento di ripresa, ha collezionato un solo punto nelle ultime quattro partite, ed è reduce dal K.O. del Riviera delle Palme. I nerazzurri, invece, non vincono da un’eternità e sono scivolati addirittura all’undicesimo posto, dopo il 2-2 di Gubbio. Chi vince può rilanciarsi, chi perde sprofonda.

TERAMO – TRIESTINA
Dopo la sconfitta sul campo del Sudtirol, il Teramo torna in casa ospitando una Triestina affetta da pareggite: cinque “x” consecutive per la squadra giuliana, che mantiene l’ottavo posto ma vorrebbe riassaporare una vittoria che saprebbe di sicurezza. I padroni di casa, al momento terzultimi, hanno l’occasione di allungare su una tra Fano e Santarcangelo: coglieranno la palla al balzo?

RAVENNA – GUBBIO
Con il 2-2 contro il Renate, il Gubbio è tornato a far putni dopo tre sconfitte consecutive. Gli eugubini al momento condividono il terzultimo posto con il Teramo, e dovranno cercare di espugnare il campo del Ravenna per mettersi momentaneamente al riparo; il Ravenna, però, è in stato di grazie: tre vittorie consecutive per i romagnoli che, con una vittoria domenica ed una partita da recuperare, potrebbero pensare di puntare i playoff.

SANTARCANGELO – FANO
Scontro a dir poco decisivo: penultima contro ultima, un solo punto di distanza, con sapore di spareggio salvezza. Entrambe le squadre sono reduci da due pari consecutivi, sebbene il Fano li abbia ottenuti contro la seconda e la terza della classe, mentre il Santarcangelo ha fallito la possibilità di agganciare il Teramo impattando lo scontro diretto. Inutile sottolineare l’importanza di ottenere tre punti per entrambe: è vero che mancano ancora diverse partite, ma vincere o perdere questa darebbe un senso diverso al finale di stagione.

Gian Marco Calvaresi

Commenti
Condividi questo post: