Mori e Mancuso in infermeria: lungo stop per il difensore, esami per l’attaccante milanese


Sanderra ha in mano una bella gatta da pelare. Daniele Mori sarà costretto, a causa dell’infortunio alla mano, a saltare la parte finale della stagione mentre Mancuso potrebbe non essere nell’undici titolare a Bergamo…

Daniele Mori, uscito mercoledì durante l’intervallo per una frattura scomposta alla mano destra, si sottoporrà domani ad esami più approfonditi per valutare con esattezza l’entità dell’infortunio e se dovrà sottoporsi o meno ad un intervento. La sfortuna perseguita il difensore rossoblù che già qualche settimana fa fu costretto a lasciare il campo dopo un fortuito scontro con un avversario che gli causò una lacerazione sotto l’occhio medicata poi con tre punti di sutura. Mercoledì pomeriggio, contro il Lumezzane, l’ex Udinese è caduto in terra dopo un contrasto aereo verso la mezz’ora di gioco ed ha terminato il primo tempo stringendo i denti. Il campionato del centrale toscano sarebbe finito. Difficile, ma non impossibile, un recupero in vista dei playoff. La situazione sarà comunque più chiara nei prossimi giorni.

Diverso il discorso per Leonardo Mancuso che nel pomeriggio si sottoporrà ad ecografia. L’esame andrà ad approfondire la situazione dell’attaccante che contro il Lumezzane ha lasciato il campo per infortunio (prima volta in questa stagione). Nel dopo partita si era parlato di una contrattura, ma potrebbe trattarsi di affaticamento ed è quindi da valutare la sua posizione in vista della trasferta di Bergamo dove Sanderra non potrà sicuramente contare sulle geometrie dello squalificato Armin Bacinovic.

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: