Miracoli: «La Triestina un’ottima squadra, ma in casa dobbiamo sbloccarci»


L’impegno che aspetta la Samb sabato pomeriggio si chiama Triestina. Si preannuncia una partita dura per tanti fattori. In campo si sfideranno Luca Miracoli e Rachid Arma, due bocche di fuoco di non poco conto. Ma Arma non è l’unica freccia nella faretra di Sannino:

«La Triestina è una ottima squdra che ha fatto un calciomercato importante. Hanno Arma che è uno dei giocatori sempre più ricercati perché garantisce molti gol. Stiamo lavorando innanzitutto per difenderci al meglio poi per cercare di attaccare in modo efficace».

La Triestina, che di gol nel ha incassati 17 (10 dei quali in trasferta), deve anche essere il trampolino di (ri)lancio della Samb al Riviera delle Palme:

«Se riusciamo a trovare risultati anche in casa possiamo trasformare il nostro campionato in qualcosa di veramente importante. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto e anche noi ci domandiamo perchè da due mesi qui non si vince. Questo stadio deve diventare il nostro fortino. Sicuramente le squadre qui si difendono di più rendendo difficile trovare gli spazi. Dobbiamo riuscire a fare la partita e speriamo di sbloccarci trovando i tre punti già da sabato».

Un brivido sulla schiena dei tifosi, in settimana: Miracoli ha rischiato di saltare il match e con Di Massimo squalificato e Sorrentino fuori rosa sarebbero stati problemi grossi in avanti.

«Sto bene. Ho avuto un po’ di influenza ma adesso mi sento meglio e per sabato sarò a posto».

 

Condividi questo post: