Matelica sconfitto in casa, al San Nicolò basta un pari per l’aggancio in vetta


Il punto sull’ultima giornata del girone F: la capolista sconfitta dal Romagna Centro. Epifani strappa un punto a Vasto. Pareggio anche per la Fermana, la Vis Pesaro ne fa quattro all’Agnonese…

Chieti – Jesina 0-1
I leoncelli passeggiano all’Angelini e portano a casa tre punti importanti per la classifica mentre i padroni di casa devono rientrare negli spogliatoi, per la quattordicesima volta in quindici gare, a testa bassa. Bastano dieci minuti agli jesini per portarsi avanti con Bontà che incorna una punizione di Tafani battendo l’estremo difensore di casa per l’1 a 0. Al 22’ della ripresa Bontà si fa buttare fuori, ma ventitre minuti in superiorità numerica non bastano ai neroverdi per agguantare il gol del pari.

Fermana – Sammaurese 1-1
La Fermana si lascia sfuggire la gustosa occasione di proiettarsi in testa alla classifica approfittando dello stop del Matelica e del pari del San Nicolò nel derby contro la Vastese. Pari che è il risultato più giusto per quello che si è visto in campo viste le tante occasioni piovute da una parte e dall’altra. Già dopo il 6’ la Sammaurese festeggia il vantaggio messo a segno da Pieri, fortunato nell’occasione per la deviazione fondamentale di Ispas.  Crisi momentanea della Fermana che si ritrova al 39’ quando mette in rete il gol del pari arrivato grazie ad una azione insistita di Petrucci e finalizzata da Mane. Nel finale di ripresa c’è spazio per il palo colpito di testa da Molinari dopo che, al 20’, era stato annullato un gol agli ospiti.

Matelica – Romagna Centro 0-1
Colpaccio in trasferta del Romagna Centro che batte la capolista Matelica e si porta a quota 18 punti. Ai romagnoli basta la rete di Ferri al 57’. A "consolare" il presidente biancorosso Mauro Canil la presenza di Mario Titone sugli spalti del Giovanni Paolo II: già nelle prossime ore potrebbe essere ufficializzata la firma dell'ex attaccante della Samb con il club matelicese.

Monticelli – Pineto 3-0
Trasferta, col Del Duca inagibile, in quel di Monte San Giusto per il Monticelli di Stallone che con un buon calcio spettacolo liquida senza preoccupazioni un modesto Pineto. Bastano cinque minuti agli ascolani per trovare il vantaggio grazie a Bucchi, bravo ad incornare un corner. Al quarto d’ora della ripresa c’è il raddoppio con Pedalino, servito da Bucchi, stavolta, in versione assist man. Chiude i giochi Iannascoli al 72’ che si produce in un bellissimo gol. Monologo biancazzurro e Pineto umiliato.

Recanatese – Campobasso 0-1
Nonostante l’inferiorità numerica i lupi sono riusciti a portare in Molise tre punti fondamentali per dare una mossa ad una classifica deficitaria. Basta la rete di Gulin al 19’ ai rossoblù per regolare i leopardiani, incapaci nonostante la superiorità numerica durata mezz’ora, nella ripresa, di trovare il pareggio. Buona prestazione difensiva degli ospiti che hanno resistito al forcing giallorosso.

San Marino – Alfonsine 2-2
Chi festeggia per il punto conquistato è l’Alfonsine, costantemente messo in difficoltà dal San Marino, ma capace di rimontare in due occasioni. Vantaggio dei padroni di casa che arriva al 17’ con Baldazzi svelto in area ad arpionare un pallone per battere l’innocente portiere ospite. Rosetti, al 37’, riporta la situazione sul pari risolvendo una mischia in area giusto un minuto dopo che il San Marino aveva accarezzato il raddoppio. Al 79’ Bova svetta su un corner e riporta avanti i suoi, ma l’Alfonsine non molla e ancora una volta, dopo un minuto, pareggia, stavolta grazie a Magri da distanza ravvicinata. San Marino distratto e Alfonsine caparbia.

Civitanovese – Castelfidardo 2-1
Remuntada. Si chiama così quando la grinta e la rabbia prendono il posto dello scoramento quando la situazione fuori dal terreno di gioco non è delle più rosee. Al Castello bastano tre minuti per rendersi pericoloso, ma gli attacchi ospiti non sortiscono effetto fino al 25’ quando Maisto porta i fisarmonicisti in vantaggio. Si scuote la Civitanovese e nel secondo tempo alza decisamente i ritmi di gioco impattando, però, contro la sfortuna e la difesa biancoverde. Dopo alcuni buoni tentativi dei rossoblù il tempo inizia a scorrere sempre più veloce, ma proprio quando sembra profilarsi la sconfitta arriva prima il pari di Battisti al 43’ poi il gol vittoria al 47’ di Giovannini.

Vastese – San Nicolò 1-1
Derby abruzzese che termina con un 1 a 1 ricco di azioni: un punto a testa giusto. Già dalle prime battute il San Nicolò prova a dettare i tempi del gioco con gli avversari che si limitano a giocare di rimessa. La Vastese alza la testa nella seconda metà del primo tempo, ma riuscirà a concretizzare l’impegno solo nei primi minuti della ripresa. Felici, al 5’, spara un bolide che non lascia scampo a Ciotti che deve raccogliere il calcio di punizione dal sacco, Vastese avanti. Il San Nicolò non molla e torna a mordere con un pressing asfissiante che trova fortuna solo al 41’ grazie ad una bordata di Russo che pareggia i conti.

Vis Pesaro – Olympia Agnonese 4-1
La Vis può godere di una bella e rotonda vittoria ottenuta contra un Olympia mai domo. Apre le danze Falomi al 13’, ma Gragnoli pareggia dopo otto minuti. In chiusura di primo tempo discutibile la scelta del direttore di gara che assegna un rigore ai padroni di casa per un intervento di Rullo su Costantino, dal dischetto non sbaglia Falomi che fa doppietta. Nella ripresa Ficola firma il tris al 53’, ma la Vis trema quando Margarita colpisce la traversa al 76’. Ridolfi bagna il suo ingresso in campo segnando il poker al minuto 85 con Margarita ancora sfortunato, stavolta la sua conclusione viene respinta dal palo.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: