Mantova-Samb 1-1, LE PAGELLE | Rossi subito nel vivo del gioco, Lescano appannato



MANTOVA-SAMB 1-1, LA CRONACA

MONTERO: «ABBIAMO AVUTO L’ANSIA DI VINCERE»

SERAFINO: «DOBBIAMO FARE PIÙ PUNTI POSSIBILI»

NOBILE               6

Il portiere napoletano interrompe la serie di prestazioni negative in cui si era macchiato di errori pagati a caro prezzo e questa è già una buona notizia. Preciso nelle uscite con i piedi fuori area, tra i pali invece è poco impegnato. Spiazzato da Ganz sul rigore dell’1-1.

FAZZI                  6,5

Ancora un cambio di ruolo per il duttile esterno destro, schierato stavolta come terzino destro. Spesso proiettato in avanti, direziona qualche buon cross verso l’area avversaria. Sostituito per aggiungere un attaccante nella ripresa.

BIONDI               6

Il numero 2, che per via delle tante assenze indossa la fascia di capitano, disputa una gara sempre attenta anche se caratterizzata come al solito da qualche fallo di troppo. Ha vita più facile quando Cheddira resta da solo nella ripresa.

DI PASQUALE    6

Al 22’ del primo tempo si fa sfuggire Cheddira che poi calcia a lato da buona posizione. Poi, però, tiene bene sugli sporadici tentativi biancorossi. È tra i tanti a finire sul taccuino dell’arbitro Fiero.

ENRICI                6

In settimana ha firmato il suo primo contratto da professionista, legandosi alla Samb fino al 2023 (come anche Di Pasquale e Angiulli). Un po’ impreciso nelle giocate, specie nel primo tempo quando regala qualche possesso agli avversari.

LOMBARDO       5,5

Protagonista sfortunato visto che il suo contatto con Ganz (forse anche fuori area) provoca il dubbio rigore dell’1-1. Sulla destra si scambia spesso con Fazzi, ma si fa vedere solo prima dell’intervallo con una conclusione sul primo palo neutralizzata da Tozzo.


DE CIANCIO       5,5

Nel centrocampo a 4 di Montero a lui spetta gran parte del lavoro in fase di interdizione. In 11 contro 9, però, potrebbe fare molto di più in fase propositiva. Si limita al compitino.

ROSSI                  6,5

Non giocava una partita ufficiale da più di un anno e aveva svolto in gruppo soltanto la rifinitura. Eppure sin dai primi minuti si è proposto ai compagni per ricevere il pallone ed avviare la costruzione del gioco svolgendo un lavoro “alla Angiulli” (squalificato). Comprensibilmente sulle gambe nel finale.

TRILLÒ                6

Esterno alto sulla sinistra, inizia bene con qualche tentativo sulla trequarti mantovana. Perde di incisività, però, col passare dei minuti e nel finale viene sostituito da Liporace.

BOTTA                7

Ancora una volta canta e porta la croce in una squadra che si affida solo ed esclusivamente a lui per far male all’avversario. Strabiliante la punizione che dai trenta metri vale l’1-0. Nel finale sfiora la doppietta con una bella staffilata da fuori.


LESCANO           5

Ancora un passaggio a vuoto per il centravanti argentino che, eccezion fatta per il rigore siglato nel finale contro il Fano sette giorni fa, sembra vivere un momento di flessione dopo una prima parte di stagione positiva. Appannato.

PADOVAN         5,5

Col suo ingresso in campo aumenta il peso offensivo, ma la pericolosità della squadra di Montero resta poca cosa. Impalpabile.

SCRUGLI             6

Reintegrato dopo qualche mese da separato in casa, disputa una ventina di minuti nel finale facendo rifiatare Fazzi e indirizzando un paio di cross (vani, naturalmente) in area biancorossa.

LIPORACE          S.V.

Sostituisce Trillò nei minuti finali, ma il suo ingresso non sposta nulla.

Daniele Bollettini


Commenti
Condividi questo post: