Mancuso non si ferma più, Radi giganteggia: le pagelle di Forlì-Samb


Il numero sette continua a fare la differenza davanti pur sacrificandosi spesso in fase di non possesso. Dietro l’ex Ancona non ne sbaglia una, la mediana soffre solo nel finale…

1 FRISON

Nel momento migliore del Forlì dimostra grande freddezza a tu per tu con Tentoni (che pure gli tira quasi addosso da pochi metri). Poco prima viene salvato da Pezzotti sulla conclusione ravvicinata di Vesi. VOTO 6,5

DI FILIPPO

Dopo pochi minuti un intervento in ritardo gli costa il cartellino giallo, episodio che lo costringe ad essere molto prudente con le chiusure. Sotto pressione nella ripresa, regge bene anche grazie al supporto di Mancuso. VOTO 6,5

FERRARIO

Dirige in maniera impeccabile la difesa fino a quando una contrattura non lo costringe a lasciare il campo, mandando in ansia tutto il popolo sambenedettese: non averlo a disposizione contro il Parma sarebbe un mezzo shock. VOTO 6,5

RADI

Nonostante nel secondo tempo gli attaccanti del Forlì si moltiplichino col passare dei minuti l’esperto centrale mantiene la calma e si dimostra impeccabile in ogni circostanza. Sontuoso sui contrasti aerei. VOTO 7

PEZZOTTI

Nel primo tempo, con la Samb sempre proiettata in avanti, si comporta da ala aggiunta sulla sinistra. Provvidenziale il suo intervento in scivolata sulla linea bianca in occasione del tiro di Vesi. VOTO 7

SABATINO

Prezioso in fase di interdizione, lucido con il pallone tra i piedi: è il solito pilastro di centrocampo, imprescindibile in ogni fase di gioco. Nel finale soffre il pressing biancorosso ma regge stoicamente anche coi crampi. VOTO 7

BERARDOCCO

Finché la Samb amministra il gioco ha tempo e spazio per ragionare e garantire varianti alla manovra. Col passare dei minuti, però, perde lucidità e commette diversi errori anche in fase di disimpegno. VOTO 6

LULLI

Il gran lavoro che compie in fase di interdizione non gli impedisce di rendersi pericoloso anche in avanti con inserimenti sempre ficcanti. Nella ripresa, però, spreca malamente un’ottima chance su assist di Sorrentino. VOTO 6,5

MANCUSO

Ancora una partita da lavoratore infaticabile sulla fascia (terzino in pianta stabile nel finale), ancora un gol che vale tre punti: l’ex Catanzaro ci ha preso gusto. Non a caso Tortolano e Di Massimo si alternano sulla sinistra, ma lui è inamovibile lì davanti. VOTO 7,5

SORRENTINO

Quando si trova spalle alla porta è bravissimo a far salire i compagni lavorando di sponda. Quando in contropiede si ritrova ben piazzato sulla trequarti, però, difetta in coraggio non cercando la conclusione. VOTO 6,5

DI MASSIMO

Sfiora la marcatura con un bel pallonetto nel primo tempo (palla respinta a portiere battuto) e prova a rendersi pericoloso in altre circostanze. Le cose non girano ma la volontà non manca: il suo momento arriverà. VOTO 5,5

MORI

Dopo un brevissimo riscaldamento deve prende il posto dell’infortunato Ferrario e fa buona guardia con Radi. Sicuro negli interventi, sembra aver migliorato la propria condizione atletica rispetto alle prime uscite. VOTO 6,5

TORTOLANO

Quando la Samb riparte si ritrova spesso libero da marcature e con una prateria davanti; in fase di realizzazione, però, non è abbastanza preciso per siglare il raddoppio. VOTO 6

DAMONTE

Nel finale di partita prende il posto di un boccheggiante Berardocco e si mette a fare lo schermo davanti alla difesa. S.V.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: