Mai in bianco: per la Samb un record che non ha centrato neanche il Parma


Al termine di una trionfale annata di campionato i rossoblù possono festeggiare per l’ennesimo primato: essere andati a segno in tutte le 34 giornate del girone F…

IN SERIE D – Seppur “D” passaggio, la Samb è riuscita a lasciare il segno nel campionato appena concluso. Oltre la quota punti e l’imbattibilità in trasferta, tra i record collettivi, va annoverato quello che più impreziosisce l’annata di TItone e soci. I rossoblù hanno segnato in ogni gara giocata. Per dare una misura dell’importanza di questo traguardo basti pensare che “l’impresa” è sfuggita di mano sia al blasonato Parma che al sorprendente Gubbio, prossimi avversari dei rossoblù. Andando a spulciare tra i finali delle partite giocate negli altri gironi emerge come neanche il Piacenza e il Venezia siano riuscite a fare tanto…

IL DETTAGLIO – Fuochi d’artificio all’esordio, con un 3 a 3 a Fermo, poi la brillante vittoria di Pesaro, precedente le clamorose debacle casalinghe con Monticelli e Matelica, costate il posto a Loris Beoni. Samb sempre in testa, ma riscopertasi cinica sotto la guida di Ottavio Palladini con una serie di gare vinte “all’inglese” (Isernia, Giulianova, Folgore Veregra, Jesina). Il primo stop nella serie di tre punti è quel pareggio, ancora indigesto, contro la Recanatese al Riviera. Una serie di risultati stupefacenti con l’exploit in occasione degli incontri contro l’Olympia Agnonese: 5 a 2 al Riviera, 3 a 5 al Civitelle.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: