La Samb: «Recuperare la partita il giorno dopo? Nessuno ci aveva detto nulla»


La Fermana continua a dirsi tranquilla per dimostrare la propria estraneità rispetto all’evento che avrebbe provocato il black out, ma il Giudice Sportivo prende tempo…

Continua a far discutere il caso del black out del Recchioni di Fermo e la sospensione del match tra Fermana e Samb. Il Giudice Sportivo non si è ancora pronunciato e probabilmente lo farà nella prossima settimana. La società ospitante sembra piuttosto tranquilla dopo aver prodotto la documentazione richiesta dalla Lega e dalla Giustizia Sportiva, ma l'ipotesi di un 3-0 a tavolino in favore della Samb non è stata ancora accantontana del tutto perché eventuali responsabilità del club di viale Trento sono ancora da chiarire. Gli stessi dirigenti canarini hanno fatto sapere che già nei primi minuti che hanno seguito il black out un funzionario della Lega aveva proposto di far recuperare il match il lunedì sera: strada che non sarebbe stata percorribile per via dell'impossibilità delle forze dell'ordine a garantire gli standard di sicurezza. Dalla Samb, però, arriva un'altra versione dei fatti: «Nella maniera più assoluta posso dire che a Fermo nessuno ci ha contattati per provare a recuperare la partita il lunedì – ha detto il direttore sportivo Francesco Panfili intervendo a VeraTv -. A noi non resta che aspettare le decisioni del Giudice Sportivo».

Redazione

Condividi questo post: