La Samb a Teramo per ripartire: oltre 900 biglietti disponibili


È un periodo travagliata quello vissuto dalla Samb. Dal cambio in panchina alle sfuriate del presidente nel dopogara contro il Bassano, fino alla conferenza fiume del Direttore Generale Andrea Gianni di ieri che avrà strascichi pesanti nell’immediato futuro. La squadra è in ritiro con mister Ezio Capuano a Monteprandone dove si allenerà fino a lunedì quando partirà alla volta del Bonolis per affrontare il Teramo di Antonio Asta. I tagliandi a disposizione dei tifosi rossoblù sono poco meno di mille. Ma ora sta ai sambenedettesi dimostrare di saper navigare anche in acque agitate: dopo dichiarazioni e prese di posizione il tifo farà sentire il suo appoggio alla squadra?

LE DISPOSIZIONI – Le principali prescrizioni stabilite in sede di GOS (Gruppo Operativo di Sicurezza) presso la Questura di Teramo:

– La vendita dei tagliandi sarà consentita da questo pomeriggio fino alle 19:00 di domenica 26 novembre. Il giorno della gara il botteghino del settore “Ospiti” resterà chiuso;
– I sostenitori provenienti dalla regione Marche potranno acquisire esclusivamente il tagliando di Curva Nord (938 posti), anche senza di Supporter Card;
– L’apertura dei cancelli relativi all’ingresso nell’impianto è fissata per le ore 19:15;
– Saranno assicurati i punti ristoro in tutti i settori dello stadio.
Da questa stagione inoltre, si ricorda che in ottemperanza al protocollo d’intesa promosso dal Ministero dell’Interno, con il progressivo obiettivo di un ripopolamento degli stadi, oltre all’abolizione della Supporter Card, già Tessera del Tifoso, si consente l’ingresso di tamburi e megafoni quali strumenti sonori ed acustici, con la medesima disciplina prevista per gli striscioni e la successiva ratifica del GOS, a condizione che:
a) Il numero sia proporzionato alla grandezza del rispettivo settore;
b) I tamburi siano ad una sola battuta.

Condividi questo post: