La reazione che ci voleva: Samb – Maceratese è 1 – 1


SAMB – MACERATESE 1 – 1

MARCATORI: 4'st Tozzi Borsoi (rig.), 27'st Kouko.

LE FORMAZIONI

SAMB (4-2-3-1): Fulop ('95); Viti ('94), Borghetti © (10' st, Fedi), Pepe [25' st, Lobosco ('96)], Vallorani ('96); Baldinini, Paulis ('95); D'Angelo, Padovani, Napolano [37' st, Franco ('95)]; Tozzi Borsoi. A disposizione: Marani, Oddi, Lanza, Emili, Gabrielli, Scarpa. AllenatoreSilvio Paolucci.

MACERATESE (4-3-3): Saitta ('96); Cordova ('95), Garaffoni, Marini, D'Alessio ('95); Croce, De Grazia ('95) [27'st Tortelli ('95)], Romano ©, Ferri Marini (10'st, Petti), D'Antoni, Kouko (41'st, Bartolini). A disposizione: Fatone, Cervigni, Perfetti, De Crescenzo, Belkaid, Villanova. Allenatore: Giuseppe Magi.

ARBITRO: Camplone di Pescara (Berti–Santi).

AMMONITI: 21'pt Napolano, 30'pt Paulis, 4'st De Grazia, 38'st Franco.

ANGOLI: 7 – 6.

RECUPERI: 0' – 5'.

NOTE: Giornata nuvolosa, ma calda. Temperatura di circa 18°. Terreno di gioco in buone condizioni. Samb in maglia e pantaloncini blu, calzettoni bianchi. Maceratese in divisa biancorossa. Spettatori: abbonati 1448, paganti 1926.

I rossoblù non riescono ad imporre il primo ko della stagione alla capolista, ma rimandano la festa promozione dei pistacoppi con una bella prestazione. Tozzi Borsoi firma il vantaggio su rigore, poi gli infortuni complicano i piani di Paolucci…

La Samb ci mette grinta e tenacia, ma non basta per battere la Maceratese. Alla rete di Tozzi Borsoi su rigore, risponde Kouko, che approfitta dell'ennesimo errore difensivo sambenedettese. Rossoblù finalmente ordinati, in cattedra nel primo tempo, sfortunati sotto il profilo degli infortuni. Tra le note positive il ritorno del Sambodromo.

Paolucci deve rinunciare a Carteri e Botticini e opta per una formazione votata all'attacco: Napolano e D'Angelo sugli esterni, Padovani a supporto Tozzi Borsoi al centro. Parte subito forte la Samb che cerca di imporre il proprio gioco su un avversario ben ordinato. Dopo qualche minuto una buona percussione di Padovani crea scompiglio tra i biancorossi, il cross non viene raccolto e Croce mette in angolo. Rata chiusa nella propria metà campo. Al 13' Padovani riceve spalle alla porta e serve Tozzi Borsoi: il centravanti viene contrastato da Marini e cade a terra. L'arbitro richiama il rossoblù, ma il rigore poteva starci. C'è solo la Samb in campo. Al quarto d'ora Padovani getta scompiglio sulla fascia sinistra puntando Cordova, sfonda e serve in mezzo dove D'Angelo temporeggia troppo e conclude a lato. Rata in attacco al 18' con una sortita di Kouko, traversone basso per D'Antoni, Pepe anticipa e mette in angolo. Ritmi che si abbassano sensibilmente dopo la mezz'ora, ma biancorossi sempre impegnati a respingere gli attacchi della Samb. Al 35' seconda folata della Maceratese: Croce si invola sulla fascia e cerca un cross sul quale arriva prima Pepe, allunga la traiettoria e impedisce a tre avanti ospiti di arrivare sulla sfera. Si chiude sullo 0 a 0 un primo tempo bellissimo dei padroni di casa protagonisti con una Maceratese costretta a subire, sempre mantenendo un ottimo ordine tattico in campo, salvo affacciarsi dalle parti di Fulop con sporadiche azioni d'attacco. Si apre la seconda frazione di gioco senza cambi nelle due formazioni, ma sempre con la Samb affamata e decisa. Dopo quattro minuti entra in area D'Angelo e viene steso da De Grazia. Rigore e ammonizione per il centrocampista ospite. Tozzi Borsoi si incarica della battuta e spiazza Saitta. 1 a 0 meritato della Samb dopo quanto mostrato in campo. Al 10' pasticcio dello staff rossoblù: Borghetti resta a terra e necessita dell'intervento dei medici, Paolucci butta in campo Fedi. Il difensore si rialza a bordo campo e chiede di rientrare salvo poi accorgersi della sostituzione effettuata. Poco più di un minuto e Napolano ci prova su calcio di punizione. Distanza siderale, ma il numero 10 spara e la sfera sibila vicino al palo. Il Riviera è una bolgia, in campo la Samb sovrasta la Rata, ordinata e in grado di resistere senza affanni. Contropiede della Maceratese al 22'. Lancio lungo per Kouko che brucia in velocità Fedi e cerca un pallonetto con Fulop fuori dai pali. Conclusione sul fondo. Due minuti dopo punizione di Romano dall'esterno dell'area di rigore. Pallone in mezzo per Kouko che devia di testa da pochi metri, Fulop si supera e sfiora contro la traversa. D'Antoni non riesce a trovare la coordinazione sul rimpallo e il suo tiro finisce fuori. Al 27' la Rata trova il gol del pareggio. D'Antoni approfitta di un errato disimpegno di Lobosco e mette dentro per Kouko che, lasciato solo da Fedi, batte Fulop. La Samb dopo aver perso i due centrali difensivi, perde per infortunio anche Napolano. Al suo posto, al 38', Franco. Nel finale una Samb stremata in pressoché tutti i suoi elementi limita gli attacchi degli ospiti. Una prestazione come quella di oggi, fatta di cuore, corsa e grinta lascia ben sperare per gli spareggi playoff, anche se l'immancabile errore difensivo ha permesso alla Maceratese di mantenere la propria imbattibilità. La Samb, però, ci ha provato in tutti i modi e per questo, a fine gara, il Riviera la applaude.

 

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: