L’asse Pescara-Samb tra Mancuso e Di Massimo. L’attaccante abruzzese: «Adesso penso a dare il massimo in rossoblù»


Alessio Di Massimo è stato spesso oggetto del contendere tra Franco Fedeli ed Ottavio Palladini, reo di impiegarlo poco. Con Sanderra qualche gara in più l’ha fatta, ma il presidente ultimamente si è detto deluso dalle prestazioni dell’esterno…

Non solo Mancuso. Sull’asse Pescara-San Benedetto del Tronto l’altro affare in ballo si chiama Alessio Di Massimo. L’attaccante di Sant’Omero dovrebbe tornare in forza al Delfino al termine della stagione lasciando così Fedeli privo di quello che, all’inizio della stagione, era uno degli elementi di spicco della rosa reduce da una esperienza al Torneo di Viareggio con la Juventus. I vertici di Viale dello Sporto hanno già fatto sapere che non hanno intenzione di mettere a rischio il trasferimento di Mancuso alla corte di Zeman: l’attaccante è in scadenza di contratto e, pur essendoci stato qualche spunto per parlare di rinnovo, la “pratica” non è mai stata avviata. Un peccato, certo, ma un talento come quello di Mancuso, dopo quanto dimostrato a San Benedetto, merita palcoscenici di categorie superiori. Diverso è il discorso per Di Massimo che tutto ha, ancora, da dimostrare vuoi per la ridotta vetrina di cui ha beneficiato in questa stagione oppure per l’inesperienza dei vent’anni in una categoria impegnativa e competitiva come la Lega Pro. L'attaccante tornerà a Pescara alla scadenza del prestito per effettuare il ritiro precampionato con Zeman che ne valuterà impegno ed impiego. Ad ora tutte le possibilità sono ancora da verificare e, visti i buoni rapporti tra la società di Sebastiani e quella di Fedeli, non possono essere esclusi altri scambi. Lo stesso giocatore non si sente di mettere nulla sul piatto della bilancia ed è conscio della pressione della piazza aggravata da quella del presidente che, in più di una occasione, lo ha definito un suo “pupillo”: «Fa piacere sapere di avere la fiducia del presidente. Ora mi trovo a San Benedetto, è il mio presente e sono concentrato a fare del mio meglio qui, del mio futuro non voglio ancora parlare. Vesto la maglia della Samb, do il 100 percento in ogni allenamento e questo è il mio unico obiettivo».

 

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: