Jaconi: «Solo la Samb può perdere il campionato», Fedeli: «Siamo stati dei polli»


Le interviste dopo Samb-Fermana. L’allenatore canarino elogia le qualità dei rossoblù. Il presidente Franco Fedeli: «Commessi troppi errori». Palladini: «Ad Avezzano più arrabbiati e concentrati»…

FRANCO FEDELI (Presidente Samb): «Siamo stati polli, non abbiamo fatto una buona prestazione e abbiamo sbagliato troppo, domenica dovremo fare meglio. Qualcuno è certamente sottotono poi in generale è stata la qualità generale che ha lasciato un po' a desiderare. Contro di noi tutti mettono l'anima e loro hanno certamente fatto la partita dell'anno. Adesso arriva una serie di gare importanti che dobbiamo affrontare al meglio. Pegorin è stato molto bravo lo vedo un po' apprensivo, spaventato, invece in campo si va cattivi e decisi. Raparo credo oggi abbia commesso qualche errore di troppo».

OTTAVIO PALLADINI (allenatore Samb): «Siamo stati meno brillanti del solito, abbiamo fatto meno di altre volte. Siamo andati sotto dopo un minuto e mezzo e siamo stati bravi a reagire, ma non siamo stati capaci di passare in vantaggio. Loro si sono resi pericolosi su diversi calci di punizione e noi sapevamo che un'arma pericolosa. Ho sostituito Titone perché mi è sembrato meno brillante del solito. A livello di possesso palla abbiamo fatto bene giocando molto nella loro metà campo, l'ultima occasione l'abbiamo regalata noi con Palumbo che è scivolato. Abbiamo sfruttato poco quello che ci ha contraddistinto nel corso del primo tempo cioè far salire spesso i nostri terzini. Sicuramente la Fermana è una squadra molto fisica composta da buoni giocatori. Ci dispiace perché volevamo ripartire con una vittoria, ma nel calcio non è mai facile. Andremo ad Avezzano più arrabbiati e concentrati».

OSVALDO JACONI (allenatore Fermana): «Ci è andata bene, abbiamo assistito ad una partita con un gol all'inizio e subito il pareggio, poi le squadre hanno provato a sovrastarsi. Devo dire bravi ai miei ragazzi perché mi sarei aspettato meno, visto quello che abbiamo affrontato in questo periodo. Punteremo ai playoff nella speranza di essere ripescati, non si sa se serviranno o meno, dipende da come cambierà la serie C il prossimo anno. Nel secondo tempo la Samb ha pensato solo a buttare il pallone in avanti, Pegorin è stato bravo in occasione del tiro di Degano, quindi abbiamo avuto le nostre occasioni e credo che il pareggio sia legittimo. Gli episodi decidono quello che succede in campo. Chi vincerà il campionato? La Samb non deve perderlo».

LUIGI PALUMBO (attaccante Samb): «Domenica ad Avezzano vogliamo vincere. Dobbiamo migliorare per quanto riguarda le trame di gioco e la fase di finalizzazione. Al di la di qualche calcio di punizione loro, abbiamo rischiato poco. C'è stata qualche occasione, ma non siamo riusciti a sfruttarle quindi prendiamo quanto di buono abbiamo fatto oggi. Chi insegue ha accorciato, ma siamo sempre in testa».

ALESSANDRO SABATINO (Centrocampista Samb): «Ho segnato il gol più difficile, l'occasione che ho avuto dopo era più semplice, ma non mi sono fatto trovare pronto. Ci siamo preparati sulle punizioni e pronti via abbiamo subito gol su punizione. Per portare a casa tre punti dovevamo essere più cattivi sotto porta».

FABIO MASSIMO CONTI (d.g. Fermana): «Bella partita, credo che il pubblico si sia divertito. Pegorin ha fatto diversi buoni interventi nel secondo tempo. Nella gara di andata abbiamo pareggiato in maniera più fortuita, forse oggi meritavamo qualcosa in più, ma con una squadra come la nostra riaprire il campionato con un punto a San Benedetto non è male. Il nostro obiettivo è la salvezza, poi vedremo di prendere quanto verrà in seguito. Con il mercato abbiamo fatto molto, avremmo dovuto farlo in estate».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: