Il saluto di Palladini: «Auguro alla Samb tutto il bene possibile. Lo spogliatoio non c’entra con le dimissioni»


L’allenatore sambenedettese dopo aver presentato le sue irrevocabili dimissioni: «Ringrazio la Samb ed il presidente Fedeli. C’è del rammarico, ma il calcio è fatto anche di momenti»…

«Ringrazio la Samb ed il presidente Fedeli che mi ha dato la possibilità di allenare questa squadra».

Inizia così la telefonata con Ottavio Palladini, che alla domanda «Cosa ti ha portato a fare questa scelta?» risponde subito con dei ringraziamenti, poi dice:

«Su questo argomento adesso non voglio rilasciare dichiarazioni, non penso sia utile: la Samb viene sempre prima di tutto. A questa squadra auguro tutto il bene possibile e ringrazio tutti coloro che in questi anni mi hanno sostenuto e sopportato».

Potrebbero esserci delle frizioni nello spogliatoio alla base di questa scelta?

«No, lo spogliatoio ed i ragazzi non c’entrano nulla con le mie dimissioni».

Qualche rimpianto per questo ultimo periodo di gestione tecnica?

«Sicuramente del rammarico c’è, ma il calcio è fatto anche di momenti, di fortuna, e anche queste sono cose che possono succedere».

Tanti gli attestati di stima che l’ormai ex allenatore rossoblù ha ricevuto in queste ore.

«Fa piacere, ma nel calcio bisogna sempre guardare avanti. La priorità è la Samb, che ora può vantare una società solida e questa e già una cosa molto importante».

Daniele Bollettini

Condividi questo post: