Il Grotta si conferma bestia nera: 0 – 0 a Tolentino


TOLENTINO – GROTTAMMARE       0 – 0

 

LE FORMAZIONI

TOLENTINO (4-3-3): Carnevali; Frinconi, Menchi, Nicolosi, Ruggeri; Canuti (37’s.t. Gobbi), Minopoli, Morganti; Cinotti, Ripa (27’s.t. Fede), Nardini (7’s.t. Pandolfi). A disposizione: Domenicucci, Focante, Giaconi, Pagliari, Gobbi. Allenatore: Clementi.

GROTTAMMARE (4-3-1-2): Beni; Cameli, Carboni, Gibbs, Gentile; Calvaresi (16’s.t. Lieti), Berardini, Iachini (37’s.t. Camilli); De Cesare (24’s.t. Storani); Di Crescenzo, Mongiello. A disp.: Fava, Spinelli, Papa, Girolami. All. Zaini.

ARBITRO: Simone Pistarelli di Fermo (Morganti – Bregoli).

AMMONITI: Menchi, Mongiello, Gobbi.

ANGOLI: 5 – 5. 

RECUPERI: 3' – 4'.

NOTE: Spettatori 300 circa. 

Punto importante per i biancazzurri, che bloccano in casa i cremisi. Tra i più positivi il portiere Beni. Tredicesima X per il Grotta, primatista di pareggi in campionato. Raggiunta quota 34 in classifica…

TOLENTINO (MC) – Bel pareggio del Grottammare che blocca sul proprio campo il Tolentino confermandosi autentica bestia nera per i cremisi. Gara non tanto spettacolare dove il pareggio alla fine risulta giusto. Per i biancocelesti è un pari che permette di allungare la striscia positiva e mantenere lontana la zona pericolosa ora distante cinque lunghezze. La cronaca parte già dopo neanche un minuto con Cinotti che ci prova ma Beni para. Al 14' l'ex Ruggeri tira dalla distanza colpendo il palo con Beni completamente sorpreso. Al 19' Iachini ci prova ma Nicolosi manda in corner rischiando l'autogol. Dalla bandierina colpisce De Cesare di testa ma non inquadra la porta. Al 45' Frinconi impegna Beni in diagonale col portiere che salva il gol. Nella ripresa Grottammare vicino al vantaggio: all'8' Nicolosi sbaglia il controllo facendosi rubare palla da Di Crescenzo che da buona posizione tira ma il pallone sfila sul fondo. Al 21' Pandolfi ci prova dalla lunga distanza poi Mongiello, su capovolgimento di fronte conclude troppo centralmente e non impensierisce Carnevali. L’ultima chance è per Ripa che tenta un pallonetto dal limite, ma Beni si allunga e controlla senza patemi la sfera. (E. Tassotti)

 

Condividi questo post: