Il cuore rossoblù di Luca Addarii: «Faccio capire cosa vuol dire giocare a San Benedetto»


Si racconta il giovane alfiere sambenedettese del beach soccer: «La finale di Coppa Italia un bel traguardo, anche se ho dei rimpianti». L’esperienza negli States ed il sogno scudetto…

La stagione è iniziata subito alla grande per te e la SBS con la finale di Coppa Italia ed il primo posto sfiorato.

Abbiamo raggiunto un bel traguardo visto che il nostro obiettivo iniziale era raggiungere le semifinali. Arrivare in finale è stato molto importante per noi e per la società: arrivare in fondo alla competizione con una squadra che ha cambiato sei elementi è qualcosa che ci deve rendere orgogliosi. Anche se quando arrivi ad in finale ed il trofeo non lo alzi qualche rimpianto c’è.

Ecco, quali rimpianti?

Diciamo che abbiamo commesso degli errori per noi inusuali, errori che se commessi in una finale li paghi a caro prezzo. Poi ci sono gli episodi: pali e traverse si sono messi di mezzo in momenti cruciali della partita, ci è mancata un po’ di fortuna.

Nonostante la giovane età nella stagione che è appena iniziata hai la possibilità di ritagliarti un ruolo da leader all’interno della squadra. Che sensazione si prova?

Spero di riuscire in questo. Sono ormai da sei anni che mi sono cimentato in questa avventura e quello che all’inizio doveva essere soltanto è un gioco potrebbe diventare qualcosa di più serio.

La recente esperienza negli Stati Uniti per la Beach Soccer Championship ne è la dimostrazione.

Qualcosa di fantastico. Potendo tesserarsi con con diverse formazioni in momenti della stagione e tornei differenti si ha la possibilità di viaggiare moltissimo: è uno degli aspetti più affascinanti di questo sport.

Tornando alla Samb, cosa rappresenta per te vestire i colori rossoblù?

Sensazioni forti. Ho la fortuna di poter giocare nella squadra della mia città, del mio cuore. Anche ai compagni di squadra cerco di trasmettere cosa vuol dire indossare questa maglia, cosa vuol dire giocare a San Benedetto.

Pochi giorni e a Viareggio inizierà il campionato. Obiettivo?

Entrare nelle prime quattro come ha detto il nostro mister in fase di presentazione della stagione, ma dopo aver vinto quattro trofei nelle ultime tre stagioni il sogno è quello di tornare a cucire lo scudetto sulla nostra maglia.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: