Il Chaves esclude la partenza di Rafael Lopes: “Basta con i rumors subito”


La squadra portoghese annuncia tramite il proprio profilo Twitter la volontà di trattenere il calciatore. Sembra che la trattativa sia prossima al tramonto…

Dagli annunci per un colpo già fatto allo scambio di piccate battute in tribuna, durante Mantova-Samb, tra Franco Fedeli e l’enturage del giocatore lusitano. Oggi la vicenda si arricchisce di un nuovo capitolo, verosimilmente, quello finale. Nei giorni scorsi, in diverse interviste, sia il presidente che l’amministratore delegato rossoblù, Franco e Andrea Fedeli, avevano ammesso la reale possibilità che il giocatore potesse approdare a San Bendetto dalla Serie A portoghese. Il rinforzo, che sarebbe stata la punta di diamante del mercato della Samb, doveva puntellare l’attacco rossoblù, ma il club lusitano ha escluso fermamente il trasferimento sia in Italia che in Turchia di Rafael Lopes. Il giocatore non ha voluto sostenere la rifinitura con il club in vista della gara casalinga contro il Nacional (stasera alle 21) e, di conseguenza, non vuole mettersi a disposizione del tecnico. Ora la Samb resterebbe alla finestra perché se Lopes dovesse essere schierato nella gara, la trattativa finirebbe immediatamente e si dovrebbe virare verso altri lidi. Il Chaves ha buone chances di accedere ad un posto nelle competizioni europee alla luce del posto conquistato in semifinale di Coppa di Portogallo. Il presidente del club blaugrana, Bruno Carvalho, multerà il giocatore, mentre il duo Arnuzzi-Becket, che cura gli interessi in Italia per Lopes, deve impegnarsi per reperire maggiori informazioni circa la possibilità di liberare il proprio assistito. Una trattativa praticamente conclusa si è trasformata in un muro contro muro dove rischiano di perdere tutti: il Chaves, tenendo un giocatore prossimo alla scadenza di contratto; Rafa Lopes; la Samb, che perderebbe un grande colpo di mercato e i tifosi rossoblù, che si sono sentiti presi in giro dalle tante voci intorno ad una trattativa ai limiti del grottesco.

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: