Grotta, passettino al Riviera: pareggio ad occhiali con l’Urbania


GROTTAMMARE-URBANIA 0-0

GROTTAMMARE: Beni, Cameli, Gentile, Lieti (34'st Girolami), Gibbs, Carboni, Iachini, Berardini, Di Crescenzo, De Panicis (11'st Papa), Mongiello (31'st Ferrara). A disposizione: Fava, Spinelli. Allenatore: Luigi Zaini.

URBANIA: Bozzi E., Rossi M., Dominici, Bozzi N., Temellini, Patarchi, Prisacaru, Ricci, Fraternali (40'st Mistura), Calvaresi, Sacchi (46'st Orazi). A disposizione: Rossi N., Battazzi, Galeotti, Giovannelli, Azzolini. Allenatore: Michele Fucili.

ARBITRO: Rossetti di Jesi (Forconi-Tidei).

AMMONITI: Carboni, Bozzi N., Temellini, Patarchi.

ANGOLI: 3 – 4.

RECUPERI: 1' – 4'.

NOTE: Spettatori 100 circa.

I biancazzurri di Zaini muovono la classifica nello scontro-salvezza disputatosi al Riviera delle Palme (indisponibile il “Pirani”). Poche occasioni in un match tirato…

SAN BENEDETTO – Finisce 0-0 lo scontro salvezza tra il Grottammare e l'Urbania giocato al Riviera delle Palme vista l'indisponibilità del Pirani. Un match non molto spettacolare che ha visto poche grandi occasioni. Tante conclusioni per i padroni di casa ed un rigore non fischiato per fallo di mano evidente del difensore ospite. L'Urbania lamenta l'annullamento di una rete nel primo tempo per fuorigioco di Sacchi ma, soprattutto, il palo colpito dallo stesso Sacchi a 10 minuti dal termine e che avrebbe permesso agli ospiti di fare bottino pieno. Partita molto bloccata con il gioco che ristagna soprattutto a centrocampo. Nella prima frazione di gioco si susseguono i tentativi del Grottammare con Iachini, Di Crescenzo, Lieti e Mongiello che o non impensieriscono l'attento Enrico Bozzi oppure non inquadrano lo specchio della porta. Al 9' cross di Cameli che diventa un tiro che per poco non si insacca sotto alla traversa. Al 42' bella azione ospite con palla che viene recapitata a Bozzi il quale conclude in modo vincente ma l'assistente alza la bandiera per fuorigioco. La ripresa è ancor meno spettacolare. Il sussulto si ha al 37' quando Sacchi fugge in contropiede e, vedendo Beni avanzato, cerca di beffarlo con un pallonetto che si stampa sulla traversa e rimbalza in campo. Poi è il Grottammare a recriminare per un fallo di mano in area non visto e su una spinta subita, sempre in area, da Girolami. Enrico Tassotti

Condividi questo post: