Fondata nello stesso anno della Samb, storia e curiosità sulla Recanatese


Dalle origini del club leopardiano all’indimenticabile 5 maggio 2013. Nella nostra rubrica qualche cenno storico sulla squadra biancorossa, ora allenata Antonio Mecomonaco…

L'Unione Sportiva Recanatese è una società calcistica di Recanati (provincia di Macerata) ed è stata fondata nel 1923, stesso anno di fondazione della Sambenedettese. Nel 1946/47 ottiene l'unica promozione in Serie C della sua storia. Da quel momento la squadra milita ininterrottamente nei campionati dilettantistici. Negli anni '90 la Recanatese torna in Serie D, poi retrocedere nel campionato regionale di Eccellenza e nel 1996/97 in Promozione. Nel 2007 i giallorossi leopardiani tornano in Serie D. Del campionato di quarta serie 2012/13 non si può non citare la partita Recanatese-Samb che decreta sul campo la retrocessione della squadra giallorossa in Eccellenza e la promozione della Samb in Seconda Divisione di Lega Pro. Gli eventi extracalcistici dell'estate 2013 sovvertono poi i verdetti: la Samb non si iscrive tra i professionisti ed è costretta a ripartire dall'Eccellenza, mentre i leopardiani vengono ripescati in Serie D. La Recanatese gioca le partite interne al campo sportivo “Nicola Tubalddi” di Recanati: capienza di 2000 spettatori, terreno di gioco in erba sintetica. Il presidente del club è Sandrino Bertini; allenatore della prima squadra Antonio Mecomonaco, subentrato nel corso del campionato a Lamberto Magrini. Nell'ultimo turno di campionato i giallorossi hanno battuto in casa 2-1 il San Nicolò (primo successo per il nuovo allenatore).

ADA

Condividi questo post: