Fedeli: «Su Raparo si decide martedì», Paolucci ammutolito


Le interviste dopo Samb-Agnonese. Il presidente rossoblù parla di mercato, poi sul pubblico: «Sempre straordinario». L’allenatore dell’Agnonese, ex di turno, non si presenta in sala stampa…

L'allenatore dell'Agnonese non si presenta in sala stampa.

FRANCO FEDELI (presidente Samb): «Contro di noi gli avversari ci mettono l'anima quindi sono soddisfatto di questo risultato, mi sentivo poco sereno sul 2 a 1, molto più tranquillo sul 4 a 1. Riguardo la vicenda Raparo ci saranno sviluppi definitivi entro martedì. A San Benedetto il pubblico è sempre straordinario, forse oggi era numericamente inferiore alla scorsa giornata, ma altrettanto rumoroso. Sorrentino è un buon elemento e quella di oggi è stata una bella gara, ma credo che il migliore in campo oggi sia Sabatino, mi è piaciuto molto: instancabile, ha recuperato tantissimi palloni».

DAVIDE MANDELLI (responsabile area tecnica Olympia Agnonese): «Paolucci è giustamente arrabbiato per il risultato perché non rispecchia quello che abbiamo messo in campo oggi. Sul mercato dovremo intervenire principalmente cercando giocatori carismatici. A questi livelli un pubblico come quello di San Benedetto da una mano non indifferente. Davanti abbiamo due degli attaccanti più forti di questo campionato, sono giocatori su cui facciamo molto affidamento per raggiungere il prima possibile la salvezza. Jallow ci è stato richiesto da squadre di Serie B perché il suo status di richiedente asilo politico non gli permette di giocare in categorie simili a questa, lo vogliono Entella e Cagliari».

FILIPPO BALDININI (centrocampista Samb): «Sono soddisfatto da questa gara, ci tenevo ad iniziare bene e mi è mancato solo il gol. L'intesa con gli altri è già buona, ma credo migliorerà col tempo».

MARIO TITONE (attaccante Samb): «Ho subito fallo e ho voluto calciare la punizione: è andata bene, e devo ringraziare anche Sabatino che mi ha suggerito di tirare a giro. Era importante tornare a vincere in una partita difficile, siamo partiti bene nel primo tempo poi ci siamo un po' persi. Il 4-3-3 è il mio modulo preferito, dove mi esprimo meglio, nelle ultime gare ho avuto un po' di difficoltà, ma credo sia perché ora gli avversari iniziano a conoscerci quindi si fa sempre più complicato giocare come vogliamo. Vorrei arrivare a maggio e vincere con questa maglia, è un peccato vedere la Samb in questo campionato, con questo pubblico eccezionale».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: