Fedeli Jr: «Fermo? Conservo la muta della nostra prima partita con la Samb»


Per la famiglia Fedeli la Fermana ha sempre rappresentato una tappa calcistica importate, nel bene e nel male: dai play off di C2 con la Ternana al nuovo inizio alla guida della Samb…

«Fermo? Nel bene e nel male ha sempre rappresentato una tappa importante per la nostra famiglia». A parlare è Andrea Fedeli, già proiettato alla prossima giornata di campionato, che vedrà la sua Samb impegnata in casa della Fermana. Avversario che evoca sensazioni forti nell’amministratore delegato rossoblù: la prima, in ordine cronologico, non è però positiva. «Nei play off di Serie C2 del 1995/96 la Fermana batté la nostra Ternana e poi si aggiudicò in finale la promozione in C1». Venti anni dopo, però, i canarini hanno rappresentato per la famiglia Fedeli un nuovo inizio: quello con la Samb. Al Bruno Recchioni, infatti, nella stagione 2015/16 si è giocata la prima giornata di Serie D girone F: la prima partita di Franco Fedeli come presidente del club rossoblù. «È stato un giorno molto emozionante per tutti noi. Ricordo benissimo partita e ancora oggi conserviamo la muta di quella gara, con tanto di strappi sulle maglie». A Fermo è iniziata la stagione della rinascita, quella del ritorno tra i professionisti: chissà che, anche se con una giornata di ritardo, il Girfalco rappresenti ancora una volta qualcosa di importante per i colori rossoblù.

Redazione

Commenti
Condividi questo post: