Fedeli e l’antidoto ritiro: nei precedenti ha portato bene


Giocatori e staff tecnico della Samb sono già partiti per il ritiro di Cascia, dove da oggi inizieranno ad allenarsi per ritrovare la giusta serenità dopo la sconfitta col Mestre e preparare al meglio la sfida di sabato prossimo in casa del Santarcangelo.

TERZA VOLTA – Nelle tre stagioni sotto la presidenza di Franco Fedeli questo è il terzo ritiro “punitivo” imposto dalla società, il secondo soltanto se si considera questo campionato di Serie C girone B. A pochi giorni dall’arrivo di Capuano, infatti, la squadra era andata per qualche giorno a Monteprandone dopo il pareggio casalingo ottenuto contro il Bassano (esordio al Riviera per l’allenatore di Pescopagano).

CURA IMMEDIATA – L’antidoto ritiro in quell’occasione ha sortito l’effetto sperato, visto il 2-0 imposto in casa del Teramo nel match immediatamente successivo. Positivo anche il precedente che risale alla scorsa stagione: dopo tre sconfitte consecutive contro Forlì, Parma e Venezia la squadra allenata da Sanderra venne mandata (anche in quell’occasione) a Cascia e poi sfoderò il 5-2 sul campo del Sudtirol trascinata da uno straordinario Leonardo Mancuso (4 gol).

Redazione

Condividi questo post: