Fedeli: «Da adesso non scendo più negli spogliatoi»


Le interviste dopo Castelfidardo-Samb. Il presidente rossoblù: «Ai ragazzi ho detto che devono imparare a vincerle da soli le partite». Baldinini: «Campionato incredibile, ma non dobbiamo lasciare nulla al caso»…

FRANCO FEDELI (presidente Samb): «Non mi è piaciuto l'atteggiamento nel primo tempo, poi siamo migliorati. Allungare in classifica ci permette di essere più tranquilli. Spero di chiudere il campionato il prima possibile per iniziare a pianificare la prossima stagione. Qui lasciai le penne con il Rieti, adesso li abbiamo ripagati con la stessa moneta. Ai ragazzi, dopo la gara, ho detto che non sarei più sceso negli spogliatoi, devono iniziare a vincerle da soli le partite».

MARIO BARONE (centrocampista Samb): «Sono contento per il gol perché è arrivato in un momento difficile per noi. È stata una liberazione dopo il rigore sbagliato contro la Recanatese perché non avevo più segnato. Dopo aver subito gol ci siamo disuniti, ma siamo stati bravi a trovare il gol subito all'inizio della ripresa».

FILIPPO BALDININI (centrocampista Samb): «Ho preso la palla di testa e Capparuccia mi ha colpito, lì mi sono infortunato. Abbiamo subito gol alla prima occasione, ma poi abbiamo tirato fuori il carattere recuperando la gara e portando a casa i tre punti. Stiamo facendo un campionato incredibile, ma non bisogna lasciare niente al caso, vogliamo chiudere i conti in anticipo. Sto iniziando ad entrare nei meccanismi della squadra, sono contento di come stanno andando le cose».

LUIGI PALUMBO (centrocampista Samb): «La cosa migliore di oggi sono sicuramente i tre punti, arrivati al termine di una partita difficile e combattuta. Il record di vittorie in trasferta? Fare risultati come questi fuori casa dimostra che siamo un bel gruppo: anche oggi abbiamo dimostrato che chi va in campo onora sempre la maglia e non fa rimpiangere gli assenti. Proseguiamo così e vinciamo questo campionato il prima possibile».

ALESSANDRO SABATINO (centrocampista Samb): «Devo fare i complimenti ai ragazzi, straordinari. Adesso, a partire dalla partita di domenica con la Vis Pesaro al Riviera, ci aspettano tredici finali. Con quest'appoggio i tifosi ci danno certamente una marcia in più: ci spingono a dare sempre il massimo, in ogni circostanza. La partita di oggi ha dimostrato come la stia crescendo e che anche chi non gioca spesso potrebbe essere sempre titolare».

MASSIMILIANO TRILLINI (centrocampista Castelfidardo): «Abbiamo perso e siamo ancora nel baratro, ma c'è rabbia e tristezza per la gara contro una Samb comunque costruita per vincere. Abbiamo giocato a viso aperto facendo una buona prestazione, ma la Samb ha giocatori importanti in grado di risolvere le gare».

Redazione

Condividi questo post: