Fano-Samb 0-2: D’Angelo e Bacio Terracino in gol, grande Samb nel primo tempo



FANO-SAMB 0-2

di Domenico Del Zompo

MARCATORI: 20’pt D’Angelo, 37’pt Bacio Terracino

FANO (4-3-1-2): Meli; Cargnelutti, Di Sabatino, Zigrossi, Rillo (27’st Monti); Parlati (33’st Carpani), Amadio, Marino (1’st Ferrara); Paolini (23’st Said); Baldini (23’st Longo), Barbuti. A disp. Viscovo, Santarelli, Isacco, De Vito, Scimia, Martella, Nepi. All. Alessandrini.

SAMB (4-3-1-2): Nobile; Lavilla, Cristini (37’pt Enrici), D’Ambrosio, Liporace; Shaka Mawuli (17’st Malotti), Angiulli, D’Angelo (1’st Rocchi); Bacio Terracino; Maxi Lopez (42’st Nocciolini), Lescano (17’st Malotti). A disp. Laborda, Biondi, Chacon, Serafino, Scrugli, De Goicoechea, De Ciancio. All. Montero.

ARBITRO: Acanfora di Castellammare di Stabia (Bartolomucci-De Angelis, Arace).

ESPULSI: 45’st Liporace.

AMMONITI: 13’pt Zigrossi, 43’pt Parlati, 30’st Lavilla.

ANGOLI: 3-3.

RECUPERI: 1’- 5’.

NOTE: Terreno di gioco in discrete condizioni, clima prevalentemente sereno. Fano in completo nero, divisa bianca con innesti rossoblù per la Samb.

FANO (PU) – Tanta convinzione, ottima Samb, in continuo mutamento e crescita. Positivo l’impatto dell’esordiente Lavilla, molta personalità e tanta gamba; ottimo l’impatto di Bacio Terracino e D’Angelo che firmano la vittoria e regalano 3 punti. C’è tanto da dimostrare per Samb e Fano. I rossoblù sono alla ricerca della propria identità mentre i padroni di casa vogliono confermarsi squadra da serena salvezza con la voglia di togliersi qualche soddisfazione. Sono i granata a partire meglio rispetto ai ragazzi di Montero con Barbuti bravo in due occasioni ad arrivare alla conclusione nei primi minuti di gioco. Poi è la Samb a crescere con un undici variato rispetto alle ultime uscite. Esordio per Lavilla a destra, D’Angelo dentro dal primo. La vera svolta tattica è la presenza di Bacio Terracino alle spalle di Lescano-Maxi Lopez, vera spina nel fianco della retroguardia Alma. Si fa vedere poco prima dei dieci minuti la Samb in area con una bell’azione nata sugli sviluppi di un corner battuto da Angiulli. Fase di stallo della gara, si gioca prevalentemente a centrocampo fino alla svolta rossoblù. Bacio Terracino si incarica di battere il secondo corner per i suoi, la palla spiove sulla testa di D’Ambrosio che viene contrastato. Resta lì la sfera e Maxi Lopez ci prova da pochi metri ma si trova davanti il miracolo di Meli. D’Angelo però non ha pietà e infila il vantaggio. Continua il pressing della Samb, leggermente macchinosa ma di grande respiro l’azione. Cristini si infortuna, problemi alla spalla per lui che lascia il campo ad Enrici. Continua a spingere la formazione di Montero che al 37’ passa ancora stavolta con Bacio Terracino. Bruno dalla difesa respinge corto, al limite c’è il fantasista rivierasco che di destro al volo brucia l’estremo difensore. Si respira ottimismo in campo, D’Angelo ed Eklu aprono a memoria per gli avanti e negli spogliatoi si va sull’incoraggiante 2-0 e dopo una buonissima prima frazione giocata da Lopez e soci. Cambia l’atteggiamento del Fano nella ripresa, meno ordinato rispetto all’apertura del match ma più deciso dalle parti di Nobile. I granata si fanno subito pericolosi con un colpo di testa del solito Barbuti poi con una lunga verticalizzazione gestita male da Enrici e sulla quale poteva far male Baldini, fortunatamente neutralizzato dal rientro dei rossoblù. Si rifà immediatamente, al 7’, il difensore scuola Torino quando fronteggia Barbuti imbeccato dalla trequarti frapponendosi in rincorsa tra la conclusione e la porta, in scivolata. Al quarto d’ora azione corale dell’attacco ospite: rinvio chilometrico di Nobile, Lopez riceve e di tacco serve Bacio Terracino che al volo appoggia a Lescano. La conclusione dell’avanti argentino si spegne di poco sul fondo. Il Fano risponde, ma non è preciso negli ultimi metri del campo mentre Montero, col doppio cambio Masini-Malotti cerca di abbottonare la mediana. Percussione dei padroni di casa premiata con un calcio di punizione concesso ad un metro dalla lunetta. Va Parlati con un tiro a giro che non sorprende Nobile, bravo in due tempi. Tira virtualmente i remi in barca la Samb, il Fano non riesce a sfondare e i rossoblù posso concedersi il lusso di giocare di rimessa. C’è spazio, ormai è un appuntamento irrinunciabile, col rosso: Liporace trattiene Barbuti che si stava lanciando verso l’area, sotto la doccia. Triplice fischio: seconda vittoria per i rossoblù in campionato, terzo risultato utile consecutivo per la Samb che contro un Fano imprevedibile riesce a passare per due volte e gestire con saggezza. Appuntamento, il prossimo, al Riviera contro il Mantova, reduce dalla clamorosa vittoria interna contro il Perugia (5-1) alle ore 15:00.


Fonte foto: pagina Facebook Sambenedettese Calcio

Condividi questo post: