Fanesi: «Giocare con la maglia della Samb è stata una cosa meravigliosa»


Tra passato e presente Massimiliano Fanesi si proietta alla sfida di domenica al Riviera delle Palme tra Samb e Fano. Sulle colonne del Corriere Adriatico il doppio ex ha ripercorso i momenti salienti delle sue esperienze con le maglie rossoblù e granata.

«A San Benedetto ho mosso i primi passi da calciatore. Il ricordo più bello è sicuramente relativo al 2022/03, quando svanì per un soffio la Serie B con il play off di Pescara. Fare bene dove si è nati non è mai facile, invece grazie anche a Colantuono quell'anno ho offerto un buon rendimento. Giocare con la maglia della Samb è stata una cosa meravigliosa».

A Fano, invece, due stagioni in periodi completamente diversi e con fortune diverse.

«Anche a Fano sono stato bene: nel 1993/94 con Cavasin facemmo un buon campionato di C2 e finemmo tra le prime cinque, mentre nel 2004/05 arrivò la retorcessione dopo i play out col Gualdo».

Domenica il match del Riviera, che vede nella Samb la grande favorita. Ma secondo Max Fanesi a cosa può puntare la squadra allenata da Moriero?

«La Samb ha un ottimo organico. Con l'aiuto di un pubblico meraviglioso e di una società seria e competente può arrivare fino in fondo a giocarsela per la vetta».

Redazione

Commenti
Condividi questo post: