Capuano: «Per la Serie B darei un litro e mezzo di sangue. Fedeli? Mi piacciono i caratteri forti»


«Al presidente Fedeli posso promettere soltanto quello che ho promesso anche alla piazza: abnegazione e lavoro quotidiano, dalla mattina alla sera». Ecco il mandato di Ezio Capuano, che nel corso del suo intervento a Vera Tv ha rivolto parole al miele nei confronti della Samb, partendo dalla società: «In un club serio ed organizzato come questo si può fare calcio sia nell’immediato sia nel futuro: ci sono anche tanti giovani interessanti, che però non devono scendere in capo ed essere eccessivamente responsabilizzati». A chi teme riguardo alla convivenza di due caratteri forti come il suo e quello di Franco Fedeli Capuano ha risposto così: «Con il presidente mi trovo molto bene, prima di tutto perché capisce di calcio e poi perché io apprezzo chi ha un carattere forte come il suo: per come sono fatto preferisco una verità detta anche a brutto muso piuttosto che una bugia». Sulla possibilità di poter centrare, per la prima volta in carriera, la Serie B ha poi detto: «Sarei disposto a dare un litro e mezzo di sangue, ma non bisogna fare voli pindarici».

Redazione

Commenti
Condividi questo post: