E adesso vincere a Salò: il commento dopo Samb-Bassano


Proprio perché sofferta la vittoria ottenuta al Riviera è una tra le più importanti del campionato: tra le note positive il crescendo di Bacinovic. E ora un altro scontro di alta classifica…

Quella del Riviera col Bassano è stata di sicuro una tra le vittorie più sofferte di questa stagione, ma forse proprio per questo anche una tra le più importanti. In altre occasioni abbiamo assistito a gare del genere con la Samb che alla fine ne è uscita con le ossa rotte, stavolta invece sono stati messi in cascina altri tre pesantissimi punti. Ora si è raggiunta la matematica certezza della permanenza della categoria, cosa per nulla scontata se si torna con la mente all'estate scorsa, quando pochi credevano in questo gruppo di calciatori. La Samb ora deve puntare alle prime posizioni dei play off, almeno dalla sesta in su, e per farlo deve dare continuità ai propri risultati, soprattutto nello scontro diretto di domenica prossima in riva al Garda. Qualcuno si lamenta del gioco poco avvolgente dei rossoblù (anche oggi il Bassano ha fatto meglio a livello di manovra), ma a tal proposito è bene ricordare che alla fine ciò che conta è vincere. Peraltro possono valere molto di più le calibrate (e bellissime da vedere) verticalizzazioni di Bacinovic, capaci di mettere un attaccante davanti al portiere, piuttosto che un fraseggio magari bello ma che si infrange sulla diga della difesa avversaria. A tal proposito viene da pensare che semmai il centrocampista sloveno riuscisse a guadagnare una forma (fisico/atletica) quanto meno accettabile, allora ci sarebbe davvero da divertirsi. Allora sì che questa Samb potrebbe anche fare la voce grossa nell'appendice del campionato, a patto però che riesca a centrare uno dei primi sei posti, cosa che permetterà a Mancuso e compagni di iniziare gli spareggi play off al Riviera che, ne siamo certi, per quell'occasione diventerà ancor di più un catino inespugnabile.

Gi.Bo.

QUI LA CRONACA DI SAMB-BASSANO

QUI LE PAGELLE DI SAMB-BASSANO

Commenti
Condividi questo post: