D’Angelo pensa già a Fano: “I play off per riscattarci”


L’esterno d’attacco parla a pochi giorni dalla sfida con il Castelfidardo, ma la testa sembra già rivolta agli spareggi: “Vedo bene il San Nicolò, ma al Riviera vorrei il Campobasso”…

Quando si ha a che fare con i play off, Massimo D'Angelo, si sente un po' come un veterano: dopo le esperienze di Taranto e Termoli, l'esterno d'attacco si prepara ad affrontare per la terza stagione di fila gli spareggi promozione; stavolta, con la maglia della Samb.

L'ULTIMA DI CAMPIONATO – La testa della Samb è già proiettata alla partita che la vedrà protagonista mercoledì 20 al Riviera, ma prima c'è il Castelfidardo. "Sarà un partita dura perchè loro si devono salvare: hanno necessità di questo “punticino” per essere sicuri della permanenza in D, ma noi abbiamo totalizzato tre punti in tre partite e vogliamo chiudere il campionato con la vittoria in casa."

I PLAY OFF – "La terza posizione non è male perchè affrontiamo la semifinale in casa e abbiamo due risultati su tre e, passata la semifinale, ci giochiamo la finale a Fano. I play off sono un campionato a parte: in queste gare secche meno reti si subiscono maggiori sono le possibilità di portare a casa un buon risultato. Lavoriamo da tempo sull'aspetto mentale, ma non è solo quello il nostro freno. I problemi derivano anche dai diversi cambi di posizioni in campo, dai tanti infortuni fisici… Per il quinto posto vedo bene il San Nicolò, ma anche il Chieti non scherza perchè con noi hanno fatto sei punti. Al Riviera vorrei il Campobasso, che ho visto in difficoltà nell'ultima gara che abbiamo disputato in Molise, forse sono calati fisicamente."

VOGLIA DI RISCATTO – "Dall'inizio siamo stati una squadra molto offensiva. Abbiamo giocatori, dietro, fortissimi, come Fedi, Pepe e Borghetti, ma l'assetto della squadra ha fatto sì che l'attacco venisse fuori di più e la difesa ne ha sofferto. Le critiche? Ci stanno nel nostro mestiere e con i play off vogliamo riscattarci non solo per il campionato, ma anche a livello personale e professionale. In queste categorie chi gioca da il meglio di sé per la società dove gioca e perchè sa che il calciomercato interessa tutti singolarmente, perciò è anche nell'interesse dei calciatori ben figurare.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: