Chieti-Samb 1-1, i rossoblù passano il turno dopo i calci di rigore. LA CRONACA


CHIETI-SAMB 1-1 (5-4 d.c.r.)
MARCATORI: 43’pt Mendicino, 16’st (rigore) Sapone.
RIGORI: Mendicino gol, Sapone X, Peroni X, Viscovich X, Sirocchi gol, D’Innocenzo gol, Isacco gol, Di Mino gol, Lisi gol, Mariani gol

FORMAZIONI INIZIALI
CHIETI (in ordine numerico): Forti; Di Renzo, Consorte, Mele, Dondoni, Pietrantonio, Del Greco, Cavaliere, Sapone, Viscovich, Baldeh. A disp. Salute, Chiacchia, Bassini, Susi, D’Innocenzo, Di Mino, Puglielli, Mariani, Akammadu. All. Lucarelli.
SAMB (4-2-3-1): Bruno; De Antoniis, Varga, De Santis, Miruku; Amoruso, Isacco; Lisi, Travaglini, Cum; Mendicino. A disp. Scartozzi, Zappasodi, Crementi, Amato, Lorenzoni, Mosca, Peroni, Poli, Sirocchi. All. Donati.
ARBITRO: Fabio Cevenini di Siena (Rinaldi-Pignatelli).

Arriva ai rigori il primo successo stagionale della Samb, anche se si tratta della partita che sicuramente aveva il minor peso specifico di questo inizio di campionato. La formazione di Massimo Donati ha superato, dopo i penalty, il Chieti nel recupero del primo turno eliminatorio di Coppa Italia di Serie D girone F.

Quella dei rossoblù, che si sono presentati allo stadio Guido Angelini senza diversi titolari e con 6 atleti della formazione Juniores, è stata comunque una buona prestazione, sin dal primo tempo. Dopo un tentativo di Cum (uscito per infortunio, al suo posto Peroni), la squadra di Donati si è resa pericolosa proprio con Peroni e poi con Mendicino, che al 43’ ha trovato il vantaggio sugli sviluppi di un calcio piazzato.

Nella ripresa il pareggio dei padroni di casa, arrivato su un contestato calcio di rigore trasformato da Sapone. Gli ospiti hanno provato a riportarsi avanti in più occasioni, ma al 22’ un tiro di Travaglini ha impattato sulla traversa mentre poco più tardi Lisi si è visto annullare un gol per fuorigioco. Si è giunti così ai calci di rigore (per questi turni della competizione non sono previsti supplementari): decisivi gli errori di Sapone e Viscovich per i neroverdi, mentre i rossoblù sono andati tutti a segno tranne Peroni.

Commenti