Cernigoi ritrova il Piacenza: dopo l’abbuffata di gol il lungo digiuno



Chissà che il ricordo di quel 6 ottobre non porti anche fortuna a Iacopo Cernigoi e di conseguenza alla Samb. L’incrocio di domenica prossima col Piacenza, infatti, non può non riportare alla mente il pirotecnico match dell’andata, quello che fu deciso da sei gol segnati soltanto da due giocatori: Daniele Paponi per il Piacenza (due) e Iacopo Cernigoi per la Samb (quattro). Da quel momento, però, la vena realizzativa del centravanti (improvvisatosi anche portiere una settimana dopo a Cesena dopo l’espulsione di Santurro nei minuti finali) si è affievolita. Certamente su questo hanno giocato molte cause, non ultimo il momento negativo della squadra che dalla decima giornata di campionato in poi ha mantenuto una media inferiore al punto per partita. Fatto sta che dopo i quattro gol segnati al Riviera delle Palme lo scorso 6 ottobre l’attaccante in prestito dalla Salernitana ha timbrato solo altre due volte (contro Gubbio e Triestina) in diciannove partite (due saltate per squalifica e una per infortunio). Chissà che il Piacenza non risvegli i bollenti spiriti del numero 9 della Samb.


Condividi questo post: