C’è sempre lo zampino di Titone: le pagelle di Isernia-Samb


L’ala rossoblù si procura il primo rigore e realizza il secondo, mettendo sempre in difficoltà gli avversari. Migliora la tenuta della difesa, in mediana Trofo «alleggerisce» i compiti di Barone e Sabatino…

PEGORIN

6,5

Primo tempo da spettatore con l'Isernia ben chiusa dalla retroguardia della Samb. Nel secondo è chiamato in causa in un paio d'occasioni, ma è bravo a rispondere presente.

TAGLIAFERRI

6

Il compito è facile, l'avversario modesto quindi soffre poco. Al quarto d'ora della ripresa è costretto a stendere Panico involato in area procurando un calcio di punizione da posizione molto pericoloso e guadagnandosi il giallo.

MONTESI

6

Non soffre particolarmente le sortite biancazzurre nel primo tempo, ma con il passare dei minuti l'Isernia crea qualche azione pericolosa passando dalle sue parti.

BARONE

7

Rigorista e capocannoniere. Solito regista impeccabile in mezzo, bravo ad imbeccare in più di una occasione gli avanti rossoblu, ma spesso con poca fortuna.

SALVATORI

6,5

Non ha sbavature la difesa odierna, anche grazie alla buona gara disputata dai due centrali, bravo ad interrompere il gioco degli avversari grazie a rapidi anticipi.

CONSON

6,5

Alla sua maniera risolve sempre senza problemi, dimostrandosi pronto con chiusure tanto ruvide quanto precise. Argina a dovere un bomber come Panico.

TITONE

7

Si procura il primo calcio di rigore, poi segna il secondo. Grinta e qualità nelle giocate, pecca di egoismo quando al 20' della ripresa cerca il tiro da posizione impossibile. Nelle azioni buone della Samb, però, c'è sempre il suo zampino.

SABATINO

6,5

Commette qualche sbavatura nel primo tempo, quando sbaglia qualche giocata; ma si riprende nel secondo, mettendo in campo tutte le sue qualità e sbarrando la strada agli avversari.

BONVISSUTO

5,5

La miglior forma è ancora lontana e tutti i difetti emergono oggi: quando il gioco è incentrato su di lui, non riesce ad incidere. Alla fine Palladini lo richiama in panca per far spazio a Prandelli.

PALUMBO

6,5

Fa impazzire gli avversari anche se la Samb riesce a segnare solo su rigore. Dopo tre minuti del secondo tempo è bravo, su invito di Titone, a procurarsi il rigore del raddoppio.

TROFO

6,5

Dopo diverse prestazioni deludenti, il classe '95 trova la maglia da titolare e ripaga la fiducia del tecnico facendo valere le sue qualità in mezzo al campo

PRANDELLI

6

Entra a rilevare Bonvissuto col compito di tenere palla e far tirare il fiato ai compagni. Palloni giocabili ne riceve pochi, ma cerca sempre lo spazio per farsi servire.

PEZZOTTI

S.V.

Poco meno di venti minuti, giusto il tempo di dimostrare la sua duttilità: parte esterno d'attacco e chiude quasi a centrocampo nel catenaccio costruito da Palladini per spegnere l'Isernia.

CASAVECCHIA

S.V.

Troppo poco il tempo a sua disposizione. Va a dar man forte a Conson e Salvatori nella versione a 5 della difesa rossoblu.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: