Big alle spalle, ma Palladini non sottovaluta il calendario: «Altro che discesa, tutti lottano per vincere»


La Samb ha già affrontato la gran parte delle squadre che orbitano nell’alta classifica, ma l’allenatore non si fida dei prossimi impegni: «Teramo squadra non tranquilla, ma molto forte»…

Con la sconfitta di Reggio Emilia la Samb di Ottavio Palladini si è messa alle spalle un trittico di partite dal coefficiente di difficoltà molto alto: Bassano-Feralpi Salò-Reggiana, con tre punti ottenuti su nove a disposizione. I rossoblù, inoltre, hanno già affrontato big del calibro di Parma, Padova e Venezia (anche qui in rapida successione). A chi vede un calendario favorevole nelle prossime settimane, però, Palladini risponde così:

«Bisogna essere consapevoli che pur sembrando in discesa, il calendario nelle prossime giornate, non lo è. Tutti vogliamo vincere e io per primo voglio i tre punti in ogni gara, ma spesso non si riesce a centrare l'obiettivo perché di contro ci sono degli avversari che lottano pallone su pallone per le stesse ragioni».

Prossimo avversario della Samb è un Teramo in difficoltà dopo la sconfitta interna col Mantova (1-0 al Bonolis). Palladini, però, non si fida:

«Quello biancorosso è un organico di valore e contro di loro per noi sarà una sfida difficile. E' vero, il Teramo in questo momento non è una squadra serena, ma comunque molto forte; questa è la mia sensazione. Non dimentichiamoci che parliamo di una formazione che ha battuto fuori casa il Gubbio per ben 5-1 e io non credo che si sia trattato di un caso».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: