Ballarin, ottimismo dalla Samb: «A noi la ristrutturazione del campo». Ci sono tre ipotesi di intervento


Si respira positività, in comune, dopo la riunione lunghissima che ha tenuto impegnati i rappresentanti dell'ente e della Samb, Andrea Gianni. Proprio il direttore generale ha parlato dei contenuti messi sul tavolo del confronto:

«La prerogativa era quella di trovare un campo per far allenare la Samb. In questo caso è stato individuato il Ballarin. Allo studio ci sono tre ipotesi e perciò ci siamo aggiornati a tra quindici giorni in modo tale che gli uffici possano fare un computo metrico ed una valutazione realistica di quello che è l’intervento per quanto riguarda l'impegno della Samb e quello del Comune. La nostra società è disponibile a farsi carico, anche accedendo al credito sportivo, delle spese di ristrutturazione del terreno di gioco. Le strutture, invece, sono di proprietà del Comune che dovrà agire in ottemperanza a quelle che sono le imposizioni della Sovrintendenza. C’è cauto ottimismo per quelli che sono i tempi di realizzazione».

Prematuro, però, parlare di scadenze:

«Uno dei problemi è legato alla viabilità, un altro conto è la riqualificazione dell’impianto. Del manto, come già detto, ci occuperemo noi. Non ho idea di quelli che sono i tempi, ma quando avremo le idee chiare su come e dove intervenire, soprattutto per quanto riguarda la parte comunale, avremo indicazioni più precise».

C'è spazio anche per un Gianni in una insolita sfaccettatura romantica che incontra il favorevole parere di cittadini e tifosi:

«Tutti sognano che il Ballarin torni ad essere la casa della Samb».

Domenico del Zompo

Condividi questo post: