Andrea Mosconi cuore rossoblù: «Samb mia seconda pelle. Se chiamasse l’Ascoli non andrei»



«Mi sono tolto delle belle soddisfazioni a San Benedetto perché credo di essere entrato nel cuore dei tifosi per la mia mentalità sempre offensiva». Così, nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere Adriatico, Andrea Mosconi è tornato sul suo periodo alla guida della Samb e sul legame – sempre forte – con i colori rossoblù. «Penso di aver rappresentato lo spirito della Samb che si accomuna al mio carattere ed ecco che per me la squadra rossoblù è stata la mia seconda pelle – le parole di Mosconi -. Per l’amore che nutro per la Samb, se mi chiamasse l’Ascoli, non ci andrei. Quella di San Benedetto è stata un’esperienza che ricordo sempre molto volentieri».


Condividi questo post: