Andrea Fedeli: «Qualcuno pensa che siamo il Parma o il Venezia dell’anno scorso»


«Forse qualcuno ha capito che siamo forti come Parma e Venezia dell'anno scorso, ma noi ci siamo sforzati a dire che questa è una squadra dal sesto posto in su». Parla così Andrea Fedeli al Corriere Adriatico dopo le sconfitte con Fermana e Padova: «Dobbiamo calmarci tutti quanti nel contesto societario. I giovani sbiscono l'influenza delle nostre pressioni, che si unicscono a quelle di una piazza esigente: forse alcuni giocatori non hanno mai giocato con la pressione che c'è a San Benedetto». L'amministratore delegato rossoblù analizza così la sconfitta col Padova: «Abbiamo fatto meglio rispetto alla partita con la Fermana. Il mio rammarico sta nel fatto che siamo stati poco cinici nelle occasioni che contano». Ecco, poi, il suo parere sugli attaccanti Sorrenitno e Miracoli, spronati a dare di più sotto porta da Franco Fedeli: «Sorrentino è al quarto anno con mio padre, conosce come è fatto. Sono preoccupato, invece, per Miracoli che dopo l'occasione sprecata è andato giù di corda contro il Padova. Per me resta un giocatore importante».

Redazione

Commenti
Condividi questo post: