Altro rinvio in vista per la Serie C? Gravina: “Servono certezze”


Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, preso atto dell’incertezza che, ad un paio di settimane dall’inizio dei campionati, ancora regna sovrana, tramite il proprio profilo LinkedIn, prende una posizione, per molti versi dovuta, in merito a quanto sta succedendo nel mondo del calcio italiano.

“Ritengo opportuno che la nostra Lega rinvii l’inizio del campionato dopo la decisione del collegio. Decideranno le società il 22. Servono certezze per un sistema credibile” .

Non solo. In un post spiega:

“Serie B, a mio avviso la partita è tutt’altro che chiusa. Nella giornata di ieri il Presidente del Collegio di Garanzia,cons. Frattini,ha emesso un decreto nell’ambito di un nuovo ricorso promosso da Pro Vercelli e Ternana avverso le due delibere di assemblea di Lega B e contro il rifiuto della Lega stessa di dare impulso all’iter procedimentale dei ripescaggi. L’atto respinge le istanze cautelari ma pochi si sono realmente fermati ad analizzare le parole del Presidente che, a mio giudizio,tracciano un solco importante nella vicenda. Molti hanno semplicemente interpretato l’atto come un respingimento dei ricorsi presentati.Non è così. Innanzi tutto il Presidente chiarisce che non accoglie l’istanza solo momentaneamente dato che bisogna approfondire la questione nella sede di merito del 7/9. A conclusione del provvedimento, poi, emerge la considerazione più importante ove l’On. Frattini sembrerebbe voler dire:attenzione perché se emergeranno, nel corso del giudizio di merito delle responsabilità e delle violazioni normative connesse ad una illegittima riduzione dell’organico,il Collegio di Garanzia provvederà a dare ordine alle autorità sportive di reintegrare immediatamente il format del campionato. In parole povere la partita è ancora aperta”.

Dopo il primo rinvio, ci sarà ancora da attendere per l’ormai agognato e sofferto inizio del campionato di Serie C?

Condividi questo post: