AIC, Calcagno: «Le emozioni dei tifosi cosa più bella per i calciatori»



Il Vicepresidente AIC Umberto Calcagno, intervenendo a 90° minuto, è tornato a parlare della possibile modifica del protocollo medico: «E’ un auspicio, ma dobbiamo continuare a confrontarci con il Comitato Tecnico Scientifico per capire cosa si può migliorare senza perdere di vista la salute di chi va in campo. Ci sono milioni di tesserati a livello dilettantistico che abbiamo la responsabilità di dover far ripartire in sicurezza e dobbiamo continuare, anche in questo mese di agosto, a lavorare con attenzione proseguendo la strada tracciata fino ad oggi».

E poi sul ritorno auspicato dei tifosi allo stadio: «Le emozioni che riescono a trasmettere i tifosi sono la cosa più bella per un calciatore, e uno dei tanti sforzi fatti dai giocatori in questo periodo è stato quello di giocare senza pubblico, perché è molto differente disputare una partita in stadi vuoti. L’auspicio naturalmente è quello di rivedere la gente negli stadi quanti prima, ma il primo obiettivo deve sempre essere la tutela della salute».


Condividi questo post: