Maceratese e Fano, che disastro. Vince l’Ancona, il Padova espugna Gubbio


Il racconto degli altri match del girone B. Prima vittoria per il Teramo di Nofri contro un Fano in netta difficoltà. Avanti Pordenone e Bassano, Cappelletti beffa Magi nel finale…

ANCONA – MODENA 1-0

Nonostante i problemi che l’Ancona sta affrontando fuori dal campo, dentro, riesce a superare agevolmente il Modena, alla secondo sconfitta consecutiva. Primo tempo di sostanziale equilibrio dove, a prevalere, è la paura di sbagliare, ma nella ripresa Frediani capitalizza un cross di De Silvestro, al 53’, per i tre punti ai suoi.

BASSANO VIRTUS – SANTARCANGELO 4-0

Match senza storia: i lombardi impongono la prima sconfitta al Santarcangelo con quattro reti. Barison sblocca al quarto d’ora e Minesso bissa al 40’ su rigore. Nella ripresa è ancora Minesso, con un preciso piazzato da calcio da fermo, a portare i suoi sul 3 a 0. Chiude i giochi Bianchi poco prima del fischio finale.

GUBBIO – PADOVA 0-1

Seconda sconfitta casalinga, un po’ a sorpresa, per gli eugubini. Prima la Samb, stavolta è il Padova a sapersi imporre, con cinismo, di fronte ad un Gubbio che ha espresso un calcio, qualitativamente, migliore. Dopo tante azioni sciupate dagli uomini di Magi, all’86’ è Cappelletti a segnare il gol beffa che vale la vittoria per i biancoscudati.

MACERATESE – PORDENONE 2-4

Aveva addirittura iniziato bene, la Rata, con diverse azioni pericolose nei primi venti minuti che hanno fruttato un palo, di Petrilli, e il vantaggio di Gattari. La gioia dura poco perché al 24’ Berrettoni inchioda Forte e firma il pari. Bomber Arma porta avanti gli ospiti con il rigore al 36’. La partita è molto spettacolare e giocata a viso aperto tra le due squadre. Forte miracoloso su Berrettoni al 49’ è l’antipasto al pari di Ventola che divora la fascia, lascia sul posto tre marcatori e batte Tomei, l’estremo ospite, con una gran botta. Al 72’ doccia gelata per i maceratesi che vedono Arma infilare di testa un corner, il centravanti marocchino era rimasto senza marcatura in area. La vittoria va in ghiaccio con la chiusa di Cattaneo al 79’.

VENEZIA – LUMEZZANE 2-0

Primo posto consolidato dalla terza vittoria nelle ultime tre gare del Venezia di Filippo Inzaghi. La gara è molto equilibrata e i padroni di casa faticano a trovare il vantaggio che arriva al 25’ grazie a Ferrari. Al 77’ è Allegra ad infilare la propria porta con uno sfortunato autogol.

MANTOVA – FERALPISALO’ 1-2

Passa il Mantova dopo un minuto con Bandini che inganna il portiere ospite con un cross indirizzato nello specchio. Il pari arriva dopo diciotto minuti con Guerra e la vittoria, quasi insperata, all’88’ grazie a Ranellucci che infila in rete un buon corner.

TERAMO – FANO 2-0

Disfatta per il Fano. Sorridono i biancorossi che, davanti al pubblico di casa, trovano una bella vittoria. Apre le danze Sansovini al 4’ con un preciso colpo dal limite dell’area, il raddoppio è opera di D’Orazio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, al 34’.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: