Roselli: «La Samb può vincere e perdere con tutte, ai play off deve provarci»



Torna a parlare dopo l’esonero di Trieste mister Giorgio Roselli, fautore della rinascita della Samb dopo il brutto avvio di campionato. Intervistato dai colleghi di TuttoC è tornato sulla sua esperienza alla guida della Samb:


«Sono stati sei mesi tosti. Parliamo di una piazza importante che ha fatto calcio di altissimo livello. L’annata attuale, invece, è stata un po’ particolare: dopo pochi mesi sono cambiate quasi tutte le persone che gestivano a livello sportivo la squadra e la classifica non era la stessa della stagione precedente. Per questo dico che è andato tutto molto bene: ho ereditato una squadra in netta difficoltà, è servito tempo per conoscere bene le persone prima ancora dei giocatori e infatti dopo dieci partite eravamo ultimi con soli otto punti, ma dopo diversi mesi ci siam ritrovati nettamente più in alto, in un girone e poco più abbiam guadagnato nove posizioni. I playoff? Bisognerà pensare una partita per volta: la Samb ha giocatori in grado di giocarsela alla pari con tutte. Magari è in grado di battere la prima e poi perdere con l’ultima. E poi in campionato con le big sono arrivati anche risultati ottimi, quindi perché non provarci fino in fondo?»

Condividi questo post: