Reggiana ko Pordenone, la Maceratese ferma il Parma: Inzaghi aggancia il Bassano in vetta


Dopo aver regolato la Samb all’ex Giglio, gli emiliani cadono in trasferta per mano del Pordenone. Il Parma impatta a Macerata. Pari nell’anticipo tra AlbinoLeffe e i giallorossi di D’Angelo…

AlbinoLeffe – Bassano 2-2
Pur avendo affrontato una gara con molti cerotti, nella formazione, il Bassano è riuscito a non mollare il colpo, trovando anche il vantaggio. I bergamaschi non hanno mollato riuscendo a conquistare un punto. Aprono le danze Virdis (per i padroni di casa) e Grandolfo rispettivamente al 4' e al 6' di gioco. Giallorossi avanti grazie ad un rigore battuto da Minesso al 35' e raggiunti al terzo minuto di recupero del primo tempo da Gonzi. Ripresa meno spumeggiante con il risultato che non varierà.

Forlì – Modena 2-2
Gara non adatta ai deboli di cuore. La sfida tra le contendenti per la salvezza si risolve con un pari rocambolesco. Battaglia nella prima frazione con Oliveira che porta in vantaggio gli ospiti al 20’ dopo alcuni tentativi, falliti per il Forlì, di Ponsat nel primo quarto d’ora. Dopo quattro minuti il Modena fallisce clamorosamente il raddoppio e subisce il pari firmato Bardelloni alla mezz’ora, rete su calcio di rigore. Ripresa viva e azioni che fioccano dall’una e dall’altra parte. Il Modena passa ancora con Laner che segna al 72’, ma torna a casa con un punto grazie al secondo penalty firmato Bardelloni al 92’.

Gubbio – Santarcangelo 1-0
Gli eugubini incassano tre punti importanti per il morale e la classifica mettendo in cascina un’altra importante vittoria. Il Santarcangelo resta fermo sulla linea di galleggiamento grazie ai 16 punti acquisiti fino ad ora. Partita scevra di emozioni, se si considera l’eccezione dei primi 25’ in cui prima rischia il vantaggio Cori, per gli ospiti poi arriva la rete di Alex Marini che risolve da pochi passi. La ripresa si compone di qualche folata e alcuni sbadigli, con il Gubbio di Magi bravo a mantenere il vantaggio.

Maceratese – Parma 0-0
Un pari che vale una vittoria per la Maceratese di Giunti che torna a sorridere dopo aver bloccato il Parma all’Helvia Recina. Crociati che ci provano fin dalle prime battute con il giocatore che a fine gara risulterà tra i migliori, Nocciolini che in almeno due limpide occasioni (tra cui una pregevole rovesciata nella ripresa) sciupa malamente.

Mantova – Fano 0-1
Altra sfida tra chi ha ambizioni a mantenere la categoria. Il gioco dei virgiliani è impalpabile, non che quello del Fano sia irresistibile e la gara si risolve solo grazie ad un calcio di rigore. Ci vuole più di mezz’ora per il primo sussulto, di Raggio Garibaldi, ma la conclusione sorvola la traversa. Nella ripresa ancora Mantova vicino al gol, dopo venti minuti, con Marchi. A sette minuti dal termine Masini si porta sul dischetto e trasforma il rigore che da i tre punti al Fano.

Padova – FeralpiSalò 2-1
Sostanziale equilibrio in campo, con gli episodi che fanno pendere il risultato in favore dei padroni di casa. Nella prima frazione è il Padova a rendersi più pericoloso, ma il risultato non si muoverà dallo 0 a 0 iniziale. A sorpresa, nel secondo tempo, la Feralpi passa in vantaggio grazie ad errore difensivo che favorisce il gol di Gerardi. A questo punto il Padova rialza la testa e prima va al pari con Favalli al 78’ poi trova il vantaggio con Alfageme cinque minuti dopo.

Pordenone – Reggiana 2-0
Dopo aver costretto ad una brutta sconfitta la Samb, la Reggiana, viene ripagata con la stessa moneta dal Pordenone che si impone all’inglese sugli emiliani. Partenza veemente dei neroverdi che dominano nel primo tempo partendo con il vantaggio messo a segno da Suciu al 4’. Passano poco più di dieci minuti nei secondi quarantacinque e Berrettoni (già assist-man nel vantaggio) arma il bomber Arma che spara in rete il 2 a 0. Evanescente, la Reggiana, si piega allo strapotere dei padroni di casa.

Venezia – SudTirol 2-0
I leoni di Inzaghi tornano alla vittoria dopo aver incassato due punti nelle ultime due uscite. Il SudTirol, nonostante una gara gagliarda, si deve piegare alla potenza tecnica degli avversari. I veneti impiegano poco meno di mezz’ora per trovare il gol con Moreo, che già lo aveva sfiorato in alcune occasioni in precedenza. A cinque dal termine del primo tempo Geijo raddoppia. Ripresa appannaggio dei veneti nonostante qualche sortita, sfortunata, del SudTirol che resta fermo a 11 punti.

Condividi questo post: