Pordenone, Arma è un pericolo pubblico: con la FeralpiSalò fa tutto lui, 2-0


FeralpiSalò – Pordenone 0-2

MARCATORE: 38′pt (rig.) e 40’st Arma.

FERALPISALÓ (4-3-1-2): Livieri; Parodi Luca, Aquilanti, Ranellucci, Ruffini; Staiti (al 15′st Settembrini), Davì (al 34′st Murati), Maracchi; Guerra (al 17′st Luche); Romero, Gerardi. A disposizione: Caglioni, Bizzotto, Gamarra, Turano, Boldini, Codromaz, Romeda, Gambaretti. Allenatore: Asta.

PORDENONE (4-3-2-1): Tomei; Semenzato, Stefani, Ingegneri, De Agostini; Misuraca, Burrai, Suciu; Berrettoni, Pietribiasi (al 17′st Cattaneo); Arma (al 41′st Buratto). A disposizione: D’Arsiè, Azzi, Marchi, Martignago, Parodi Giulio, Raffini, Gerbaudo, Filinsky. Allenatore: Tedino.

ARBITRO: Pillitteri di Palermo (Nocenti-Michieli).

Nell’ostica trasferta di Salò attaccante dei ramarri sigla una doppietta pur sbagliando uno dei due rigori concessi da Pillitteri. La Samb che dovrà essere particolarmente attenta in difesa…

FeralpiSalò – Pordenone 0-2

MARCATORE: 38′pt (rig.) e 40’st Arma.

FERALPISALÓ (4-3-1-2): Livieri; Parodi Luca, Aquilanti, Ranellucci, Ruffini; Staiti (al 15′st Settembrini), Davì (al 34′st Murati), Maracchi; Guerra (al 17′st Luche); Romero, Gerardi. A disposizione: Caglioni, Bizzotto, Gamarra, Turano, Boldini, Codromaz, Romeda, Gambaretti. Allenatore: Asta.

PORDENONE (4-3-2-1): Tomei; Semenzato, Stefani, Ingegneri, De Agostini; Misuraca, Burrai, Suciu; Berrettoni, Pietribiasi (al 17′st Cattaneo); Arma (al 41′st Buratto). A disposizione: D’Arsiè, Azzi, Marchi, Martignago, Parodi Giulio, Raffini, Gerbaudo, Filinsky. Allenatore: Tedino.

ARBITRO: Pillitteri di Palermo (Nocenti-Michieli).

Moduli speculari tra Leoni e Ramarri. Protagonista del match è bomber Arma che si erge a protagonista dopo appena venti minuti, giusto il tempo di liquidare le fasi di studio tra le due squadre. Alla mezz’ora proteste neroverdi: Misuraca viene steso in area, ma il direttore lascia proseguire. Pillitteri, che ha diretto la Samb nella sfida contro la Reggiana, si fa perdonare quando Davì e De Agostini si strattonano e cadono in area al 36’. Per il fischietto palermitano è rigore col numero cinque dei padroni di casa ammonito. Rachid Arma si presenta sul dischetto e spiazza Livieri al 38’, dopo circa due minuti di proteste. Nella ripresa sempre Arma si trova ad essere il perno dell’azione e dopo diciotto minuti prova la botta su assist di Cattaneo, appena entrato, un difensore si immola e salva. Romero prova a tenere a galla i suoi e dopo venti minuti di gioco cerca di rendersi pericoloso con due occasioni, poca roba. Cattaneo ha l’argento vivo addosso e tenta l’imbucata nell’area ospite entrando da destra, Ranellucci lo abbatte e procura un altro penalty. Ancora Arma sul dischetto, conclusione centrale e piuttosto debole parata da Livieri. L'attaccante si fa perdonare al 40’ quando riceve un assist dalla fascia sinistra stoppando bene poco dentro l’area di rigore: la girata è precisa e inchioda il portiere. Il miglior marcatore dei ramarri tocca quota dodici reti e aspetta lo scontro col secondo della classifica marcatori: Leonardo Mancuso, fermo a dieci.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: