Insidia Reggiana per il Pordenone, il Renate va a Padova: ECCO LA 13^ GIORNATA


FERALPISALÒ – FERMANA

Torna davanti al proprio pubblico il Feralpi, che vuole continuare la scia positiva delle ultime gare: domenica, infatti, i padroni di casa hanno inchiodato sul 2-2 il Padova, ed hanno tutte le carte in regola per conquistare tre punti contro la Fermana, umiliata con un netto 0-3 a domicilio servito dall’Albinoleffe. Per i gialloblù la crisi è senza fine, a dir poco imbarazzante il dato sull’astinenza da gol, ma grazie all’esclusione del Modena la loro classifica non è ancora così negativa: riusciranno i canarini a rialzarsi o sarà l’ennesimo tonfo?
REGGIANA – PORDENONE
È una Reggiana rediviva quella che ospiterà il Pordenone: grazie al successo per 1-0 nello scontro diretto contro il Fano, i locali hanno momentaneamente abbandonato la zona rossa ai danni del Ravenna. Gli ospiti si confermano invece in un periodo difficile: nell’ultima gara è arrivata la prima sconfitta in campionato, grazie alle quattro sberle rifilategli dalla Triestina. In seguito al rimodellamento della classifica, il Pordenone è ancora in testa con il Renate, seppur con due match disputati in più, ma non può più sbagliare se vuole lottare per la promozione in serie B.
TRIESTINA – TERAMO
Dopo la grande impresa sul campo del Pordenone, la Triestina vuole sognare in grande, con la vetta distante solo quattro punti. I ragazzi di Sannino saranno impegnati con il Teramo in questo turno infrasettimanale, con gli ospiti reduci dal settimo pareggio stagionale (terzo a reti inviolate). Per gli abbruzzesi il margine di vantaggio sul terzultimo posto si è ridotto a sole quattro lunghezze, ed occorre iniziare a vincere in trasferta per sperare in una salvezza tranquilla. I padroni di casa, invece, cercheranno i tre punti per continuare a ricucire lo strappo dal primo posto.
GUBBIO – RAVENNA
Si è interrotto il gran momento del Gubbio, uscito sconfitto ma a testa alta dalla sfida sul campo della capolista Renate. In questa giornata per la squadra umbra si profila uno scontro diretto molto importante, contro il Ravenna che occupa il sedicesimo posto e che in caso di successo ridurrebbe ad un solo punto il margine dai padroni di casa, infiammando ancora di più una gia accesa lotta per la salvezza. Il Ravenna arriva a questa gara dopo aver riposato nell’ultimo turno, in seguito al buon punto conquistato in casa del Mestre: che vinca il migliore.
FANO – SANTARCANGELO
Partita che ha il sapore di ultima chance per entrambe le squadre, che dopo l’esclusione del Modena occupano rispettivamente ultimo e penultimo posto. Fano e Santarcangelo si vedranno opposte in questo turno che potrebbe rappresentare una svolta o una rovinosa caduta; gli ospiti non scendono in campo da due giornate, ed arriveranno freschi, mentre i padroni di casa dopo il punto al Riviera delle Palme hanno fallito l’appuntamento con la Reggiana, che poteva risollevare la classifica. Chi vince spera, chi perde molla, forse.
PADOVA – MESTRE
Scontro ad alta quota quello tra il Padova ed il Mestre, quasi un derby, di vitale importanza per gli obiettivi di entrambe le compagini. I ragazzi di Bisoli, causa Feralpi e Modena, hanno perso il comando del girone, distante ora un punto. Gli ospiti, in serie positiva da cinque giornate, vogliono continuare a stupire dopo aver ritrovato la vittoria ai danni del Bassano, issandosi a quota diciassette punti. La vittoria permetterebbe al Mestre l’aggancio ai rivali, al Padova di continuare la lotta al vertice: chi la spunterà?
VICENZA – RENATE
Impegno non scontato quello della capolista Renate, che con due gare in meno potrebbe anche ipotizzare una fuga, dopo il successo ottenuto contro un ostico Gubbio. A riceverli ci sarà un Vicenza rivitalizzato dai dieci minuti finali con la Samb, coronati da una rimonta e tre punti che mancavano da un mese. La vittoria potrebbe aver rivitalizzato la gamba dei veneti, in zona playoff e con la voglia di rimettersi in marcia: sarà difficile perforare la miglior difesa di questo torneo, ma le sorprese fin ora non sono mai mancate; sarà esito scontato o ennesimo ribaltamento del pronostico?
Gian Marco Calvaresi
Condividi questo post: