Grandolfo colpisce prima della pausa: Virtus Verona-Samb 1-0. IL PRIMO TEMPO


ILARI DIETRO CALDERINI: VIRTUS-SAMB, LE FORMAZIONI


Cambia ancora per necessità mister Roselli: davanti manca bomber Stanco, Calderini si re-inventa punta con Ilari a supporto in un decisamente atipico 3-5-1-1. Di contro mister Fresco oppone il 3-4-1-2 corposo in ripiegamento difensivo con una linea che, compresi gli esterni, si compone di cinque elementi. Prime battute di studio in un campo equiparabile quasi ad un catino. Al 16’ primo squillo veronese: Rossi dalla sinistra imbecca Danti che di testa tenta il colpo grosso, ma Pegorin devia. Il portiere poi deve ripetersi in uscita sui due angoli seguenti dove, complice la mischia massiccia e disordinata, si scaldano gli animi e Pasciuita redarguisce Rapisarda, Signori e Danti. La Samb risponde sei minuti dopo con una buona combinazione sul vertice destro dell’area tra Rocchi e Rapisarda. Il capitano va al cross basso, tagliato dentro, dove Ilari prova la deviazione ma senza centrare lo specchio. Fallo di Grbac al limite, scoccata la mezz’ora. Va Ilari col mancino e pesca l’angolino, ma Giacomel risponde presente con una buona parata. I ritmi non sono altissimi ma la partita resta molto godibile con la Virtus impegnata nella circolazione, tuttavia sterile. Di contro vive di folate la Samb, che deve ancora concepire la nuova versione di se, senza avanti di riferimento. Al 44’ la mazzata veronese: Sirignano scappa via sulla sinistra e mette dentro dove Grandolfo aggira Di Pasquale e batte Pegorin per l’1-0. I rossoblù contestano: l’azione sarebbe stata viziata da un fallo dello stesso Grandolfo ai danni Di Pasquale, ma resta la leggerezza del difensore nell’occasione. Danti prova la replica pochi secondi dopo, ma stavolta la risposta del portiere è puntuale.


Redazione

Condividi questo post: