Fermana-Samb e quella strana ultima volta al Recchioni



Un po’ come l’ultimo giorno di scuola, ma di quelli in cui resta quell’interrogazione fastidiosa da fare. Fermana-Samb sarà più o meno così e lo sarà per entrambe le compagini. A San Benedetto c’è voglia di playoff e dopo il “freddo” delle ultime uscite il clima derby e il risultato centrato dagli uomini di Magi pare tornato il sereno e la tifoseria si compatta intorno alla squadra.

Sarà un match difficile e, nonostante la matematica abbia già parlato per entrambe, per molti versi imprevedibile.


L’ultima volta, al Recchioni, non andò benissimo per i rossoblù. Certo, il contesto era completamente diverso e i fatti extra-campo ebbero particolare incidenza. Si tratta della lunga contesa di settembre del 2017 quando la rottura di un generatore interruppe il match. Alla fine i canarini portarono a casa un 2-0 griffato Cremona e Iotti rispedendo in riviera la Samb di Moriero. Al ritorno con Capuano in panchina, fu tutt’altra musica (con la doppietta di Di Pasquale ad incendiare il Riviera). Sotto la guida di Roselli, parlando di un recentissimo passato, di nuovo sorridono Rapisarda e compagni con il 2-0 di Calderini e Di Massimo, in gol anche contro il Gubbio.

Domenica prossima l’ultimo ostacolo prima dei playoff è una squadra reduce da un momento poco brillante, figlio certamente del buon avvio, con quattro punti conquistati nelle ultime sette uscite.

Condividi questo post: