Da Mori a Mancuso, tante anime gladiatorie: le pagelle di Samb-Parma


Dalla partita quasi perfetta di Radi alle fiammate di Pezzotti, passando per il sacrificio del numero sette ed i continui movimenti di Sorrentino: i voti ai rossoblù dopo il 2-2 con i crociati…

FRISON

Para a terra con qualche patema un’insidiosa punizione dal limite di Lucarelli, per il resto fa praticamente da spettatore, visto che sui gol incassati non può nulla. 6

DI FILIPPO

Appoggia con puntualità Mancuso lungo la corsia destra, chiudendo anche prontamente nella zona dell’esterno Ricci. Nella ripresa stesso leit-motiv sulle tracce di Melandri. 6,5

MORI

Come se avesse segnato, contrando Guazzo verso Frison. Rintuzza spesso di testa, anche se con la palla al piede desta apprensione. 6,5

RADI

Sarebbe stato da 7 senza quel rosso diretto, inventato o meno dall’arbitro. Ha temperamento da leader, fungendo da autentico regista difensivo. 5,5

PEZZOTTI

Si presenta con un tonante sotto la traversa respinto dall’estremo ducale e a sinistra spinge che è una bellezza. Purtroppo gli sfugge nella circostanza del pari Nocciolini, su cui però si riscatta subito dopo. 6,5

SABATINO

Il suo cuore rossoblù batte in ogni zona di campo, persino in ultima linea nel finale. Un’inzuccata ravvicinata fa subito gridare al gol ed è sempre pronto a ribaltare l’azione. 7

BERARDOCCO

In sordina nelle prime battute, dimostra poca reattività sul non trascendentale pressing ospite. Meglio in interdizione nella ripresa. Ancora non è quel centro gravitazionale, che servirebbe. 6

LULLI

Saetta un gol d’antologia e ci riprova addirittura dopo il 2-2. Conferma gamba e qualità nella zona nevralgica. Il doppio giallo in conclusione non intacca la sua performance. 8

MANCUSO

Terzo gol consecutivo per quella che è una delle tante anime di questa squadra. Già l’aveva sfiorato nelle primissime battute. Fino al cambio è diligente nel ripiegare e far ripartire i suoi. 7,5

SORRENTINO

Non dà riferimenti certi all’ex Canini e Lucarelli, incrociandosi spesso con Mancuso. E’ meno incisivo rispetto a Forlì, non da meno invece la sua immancabile generosità. 6,5

DI MASSIMO

Prima dell’1-0 è un folletto, che, svariando da sinistra a destra, mette in ansia i difensori parmigiani. Poi però si eclissa. 6

TORTOLANO

Non incide più di tanto nelle ripartenze, rendendosi invece utile nel difficile finale lungo la mediana. 6

FIORETTI

Anche lui sembra aver acquisito lo spirito di battaglia della squadra. S.V.

FERRARIO

Con lui Palladini avrebbe blindato la retroguardia, ma non aveva fatto i conti con Fourneau. S.V.

Condividi questo post: