Ancona-Samb, LE PROBABILI FORMAZIONI: Radi torna titolare, scalpitano anche Vallocchia e Candellori


Sanderra deve fare i conti con le assenze di Mori, Damonte e Sabatino: si profilano diversi cambiamenti tra difesa e centrocampo. Molte soluzioni, invece, per De Patre…

SPONDA ANCONA – L’ex allenatore della Samb Tiziano de Patre non potrà contare sul suo giocatore più rappresentativo: mancherà, contro gli uomini di Sanderra, l’attaccante e capitano Luca Cognigni alle prese con il recupero da una operazione subita a dicembre per la rottura del crociato. I dorici vengono da una serie di gare molto positive avendo vinto a Parma e pareggiato contro FeralpiSalò e Padova. Così come vale per la Samb anche la formazione di De Patre potrebbe riservare non poche sorprese dal punto di vista tattico: dall’abituale 4-3-3, in diverse occasioni alternato ad un più offensivo 4-2-3-1, dove Bariti ha svolto mansioni da trequartista col compito di lavorare di fantasia, contro il Padova si è visto un 3-5-2 per avere maggiori garanzie a livello difensivo.

INDISPONIBILI ROSSOBLU' – Sanderra ha il centrocampo corto: indisponibili Sabatino e Damonte, campionato finito per loro a causa delle rispettive squalifiche, in mezzo si rivedrà, per necessità Lulli insieme a Bacinovic ed uno tra Vallocchia e Candellori sulla fascia opposta. Non è esclusa anche la possibilità, seppur molto difficile, che i due giovani di casa partano titolari dal primo minuto il primo da esterno offensivo con compito di copertura e il secondo a dare consistenza al reparto mediano. In avanti largo a Mancuso e Sorrentino con la novità Radi al centro della difesa, verosimilmente, vicino a Mattia.

PROBABILE FORMAZIONE – SAMB (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Mattia, Radi, Grillo; Vallocchia, Bacinovic, Lulli; Di Massimo, Sorrentino, Mancuso.

Domenico del Zompo

Condividi questo post: