Nel nulla l’eurogol di Russotto: Samb-Fano, LE PAGELLE


LA SAMB ELIMINA IL FANO AI CALCI DI RIGORE: LA CRONACA

ROSELLI: «SONO CONTENTO PER I RAGAZZI»

PEGORIN 6

Riecco tra i pali l’highlander della gestione Fedeli, applaudito al suo ingresso in campo. Sul gol di Filippini però è tutt’altro che impeccabile. Si riscatta parzialmente con un paio di respinte e parando un rigore.

RAPISARDA 5,5

Torna sulla linea difensiva il capitano, che se ne resta sulle sue, oltrepassando raramente la metà campo. Avanzato in mediana nella ripresa, con un inserimento impegna Voltolini sul primo palo. Ma non è certo il pendolino che conosciamo.

BIONDI 6

Rileva Zaffagnini al centro della retroguardia, ricorrendo alle maniere spicce quando pressato. Almeno non combina guai e sfiora di testa il pari nel recupero.

MICELI 6

Stavolta forma una coppia di lunghi assieme a Biondi, ingaggiando un duello muscolare col giovane Mancini prima e Ferrante poi. Nessuno strafalcione, ma fatica ad essere leader.

DI PASQUALE 5

Piazzato sull’out sinistro difensivo, si fa sorprendere dal filtrante di Diallo, che fa involare Filippini verso il gol. Presidia non senza difficoltà le incursioni dell’esterno destro ospite Setola, non rientrando dopo l’intervallo.

RUSSOTTO 6,5

Si inventa un eurogol all’ultimo respiro, riscattando una performance con più ombre che luci. Parte da esterno destro di centrocampo, venendo spostato in prima linea dopo una ventina di minuti, dove trova la giocata giusta solo in extremis.

SIGNORI 5

Deve accumulare giri e Roselli lo schiera nel cerchio, spostandolo a centro gravitazionale dopo il vantaggio fanese. Ovunque sia comunque va molto molto a rilento, terminando per forza di cose la sua “comparsa” dopo un tempo.

BOVE 5

Ripristinato come titolare al fianco di Signori, è piuttosto evanescente. Raramente entra nel vivo del gioco per servire i compagni o inserirsi, destandosi un minimo nella ripresa. Contributo esiguo.

ISLAMAJ 5,5

Schierato da esterno sinistro nella linea a quattro in mediana, impegna subito Voltolini con una battuta a giro dal limite. Tecnicamente apprezzabile, ma nell’uno contro uno stenta. Migra a mezzala sinistra nel finale della prima frazione prima di essere sostituito. Da rivedere.


ILARI 6

Iniziando nella stessa posizione tenuta nel finale contro il Monza, ovvero a ridosso di Stanco, si fa notare per un paio di buone aperture sugli esterni. A metà primo tempo si scambia con Russotto, prima di fare il vertice del rombo di centrocampo. Almeno ci prova ad inserirsi in area.

STANCO 5

Confermato da “puntero” dopo essersi sbloccato con i brianzoli, vede pochissimi palloni là davanti, né si impegna per andarli a trovare. Non pervenuto.

GEMIGNANI 5,5

Entra dopo l’intervallo, ricoprendo come sabato scorso la posizione di laterale destro. Lascia a desiderare nella tempistica degli interventi; tanta corsa e tanto impegno per carità, ma anche diversi limiti.

CECCHINI 5,5

Disputa ripresa e supplementari nel suo abituale ruolo di laterale sinistro. Salvo qualche chiusura, è piuttosto bloccato, non appoggiando la manovra come avrebbe dovuto.

GELONESE 5,5

Nella seconda frazione e nei supplementari funge da mediano “basso”. Leggermente più dinamico di Signori, ma stenta in fase costruttiva.

CALDERINI 5,5

Subentra a Stanco a metà ripresa, restando nell’ombra, salvo una fuga non capitalizzata da Russotto. Almeno segna alla grande il suo rigore.

ROCCHI S.V.

Entra ad un quarto d’ora dal termine, collocandosi da mezzala destra. Si nota poco, penalty a parte.

Alessio Perotti


Condividi questo post: