Capuano: «A Ravenna sarà come il primo giorno di ritiro». E poi: «Luca, ti aspettiamo in Curva»


LE FOTO DEL CAPUANO-DAY

Sono stati tantissimi gli argomenti toccati da Ezio Capuano nel giorno della sua presentazione come nuovo allenatore della Samb. L’ex tecnico del Modena, naturalmente, si è soffermato anche sull’impegno di domani sera a Ravenna, dove la sua squadra sarà impegnata nella 14^ giornata di campionato.

EZIO CAPUANO (all. Samb): «A Ravenna ci sono giocatori molto fisici, perciò dovremo essere bravi a lavorare sulle preventive, non lasciandoli giocare con palle lunghe. È normale che la studieremo e anche oggi faremo un paio d’ore di video per dare qualche vantaggio ai nostri giocatori. È una squadra difficile da affrontare, perché ci sono giocatori che sono reduci da campionati vinti. Se mi faccio scrupoli su chi mandare in campo? Io non guardo né l’età né ai nomi, ma soltanto alle qualità che i giocatori possono darmi in campo. Lavoriamo molto sui calci piazzati a favore e contro: il tempo a disposizione è poco, ma qualcosa per domani prepareremo. Farò metabolizzare poco entro domani perché è presto. I giocatori della Samb li conosco tutti; per me domani sarà come il primo giorno di ritiro. Devo trasmettere certezze e voglio sbagliare il meno possibile».

Passaggio importante e sentito, poi, quello che Capuano ha voluto rivolgere a Luca, il tifoso rossoblù che s trova ancora in ospedale dopo i fatti di Vicenza:

EZIO CAPUANO (all. Samb): «So che c’è un ragazzo che ama la Samb e che a Vicenza è successo qualcosa di spiacevole. In questo momento voglio dirgli di non mollare. Domani giocheremo anche per lui affinché un risultato positivo possa trasportarlo anche nell’inconscio emotivo. Un gol della Samb, una vittoria, potrebbe riportarlo vicino a noi. Posso solo dire che tutti quanti lo aspettiamo in Curva quanto prima».

Domenico Del Zompo